DiVento Rinascita Oltrepò Pavese brut doc – Pinot nero per un progetto di solidarietà

DiVento Rinascita Oltrepò Pavese brut doc – Pinot nero per un progetto di solidarietà

Un tridente, con base nell’Oltrepò Pavese, per un progetto benefico che va oltre i confini nazionali. Protagonisti di questo progetto, tre soggetti con interessi differenti e un obiettivo comune, la solidarietà: l’Associazione di Viticoltori Torrevilla – grande cooperativa che associa oltre 200 viticoltori -; le Donne della Vite che sono un gruppo di ragazze che hanno un nesso comune con la vite e la sua coltivazione e che animano il progetto di solidarietà DiVento; Amani, una onlus “fissata” per salvare i bambini abbandonati.

Così, per la terza edizione di DiVento, le Donne della Vite hanno coinvolto Torrevilla perché hanno pensato ad un vino espressione del territorio pavese e, alla grande cooperativa vinicola hanno individuato nel Pinot nero le uve adatte per produrre un ottimo spumante che hanno chiamato Rinascita.

Uno spumante in cui sostenibilità e solidarietà si incontrano e che sarà presentato il 21 novembre alle ore 15.00 in diretta Facebook sulla pagina di Amani.

DiVento Rinascita diventa, così, uno spumante capace di simboleggiare una rinascita dei buoni propositi, dell’impegno verso l’ambiente e la solidarietà che Torrevilla ha realizzato con le migliori uve di Pinot nero che sono arrivate in cantina proprio per esaltare ancora di più un territorio capace di produrre grandissime bollicine. DiVento Rinascita Oltrepò Pavese brut doc è, anche, un vino raro, visto che ne sono state prodotte solo 1.000 bottiglie e per l’edizione 2020 di DiVento, il progetto solidale dell’associazione Donne della Vite potrà raccogliere una bella cifra per sostenere la Casa di Anita che Amani ha realizzato in Kenya.

DiVento Rinascita è prodotto con Metodo Martinotti da uve di Pinot Nero di qualità superiore, accuratamente selezionate dai tecnici della cantina coordinati di un grande enologo, Leonardo Valenti, grazie a un attento lavoro di zonazione voluto qualche anno fa da Torrevilla.

Il quadro complessivo delle uve ha permesso di produrre uno spumante con lunga permanenza sulle fecce (9 mesi) allo scopo di conferire al vino una maggiore struttura e complessità con una forte caratterizzazione aromatica.
Arrivati a questo punto della storia, registriamo la felicità degli ideatori del progetto, con Valeria Fasoli, presidente dell’Associazione Donne della Vite che dice “anche con la terza edizione, DiVento permetterà ancora alla onlus Amani di raccogliere fondi per finanziare le attività della Casa di Anita, che a Nairobi (Kenya) accoglie le bambine di strada, dando loro un rifugio, un ambiente familiare dove crescere e una scuola dove studiare, apprendere un lavoro e porre le basi per il loro futuro.

Ma c’è di più: DiVento nasce da un progetto solidale della nostra Associazione che guarda al contempo alla sensibilizzazione ai temi legati al rispetto dell’ambiente e alla solidarietà. DiVento è stato infatti realizzato con particolare riguardo alla sostenibilità, dall’impegno in vigna alla scelta dei materiali a basso impatto ambientale: vetro leggero, tappi in sughero naturale, capsule green in materiale Derma, packaging in carta riciclata».

Una strada, quella di una produzione improntata alla sostenibilità, che Torrevilla ha intrapreso con entusiasmo e convinzione già da tempo, perché, spiega il direttore della cantina, Gabriele Picchi “da anni seguiamo i soci attraverso una costante assistenza tecnica affinché migliorino il prodotto conferito, che deve essere sempre più idoneo alla destinazione enologica.

Sul fronte della coltivazione si pone particolare cura nella gestione della chioma, in un’ottica di sanità delle produzioni, e nella salvaguardia della fertilità dei suoli, mediante l’introduzione degli inerbimenti. L’attenzione alla sostenibilità riguarda diversi aspetti della produzione, tra cui il packaging, che in alcune linee prevede l’utilizzo di bottiglie in vetro leggero.

Anche la tracciabilità è uno dei nostri fiori all’occhiello, che su determinati prodotti rendiamo verificabile tramite QR code presenti in etichetta. E la produzione di DiVento Rinascita non fa eccezione”.

E il presidente di Torrevilla, Massimo Barbieri, aggiunge “il rispetto della terra e l’esperienza secolare che ci tramandiamo di padre in figlio vanno di pari passo con la voglia di investire in azioni che facciano il bene dell’ambiente e della comunità. Per questo siamo felici di poter contribuire a questo progetto dell’Associazione Donne della Vite, con cui condividiamo i valori dell’etica e la consapevolezza dell’importanza del valore umano, e a cui ci uniamo con il nostro Brut nell’augurio di un futuro migliore per tutti”.

Il progetto DiVento che sarà lanciato via web il 21 novembre alle ore 15 in diretta Facebook sulla pagina di Amani, nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Donne della Vite e Torrevilla e grazie al contributo di EnoVetro, Vinvention, Ovis Nigra, Enoplastic e Promuovere. Durante l’incontro è previsto un collegamento con la Casa di Anita a Nairobi.

Le bottiglie di DiVento RINASCITA saranno cedute a fronte di una donazione libera di almeno 10 €. Tutti i fondi raccolti, detratte le spese sostenute per la realizzazione del progetto, rendicontate in modo assolutamente trasparente, saranno donati ad Amani per finanziare il progetto della Casa di Anita.

Per maggiori informazioni: www.donnedellavite.com/divento2020

Maria Michele Pizzillo

Redazione Newsfood.com

***
Donne della Vite: chi sono.

Donne che hanno quale denominatore comune la vite e la sua coltivazione e che hanno tra i propri valori la cultura di cui il mondo vitivinicolo è permeato e la consapevolezza del prezioso fattore umano di cui esso è popolato. In una visione ampia, nuova e articolata, ispirata dai valori di etica, estetica e bellezza, le Donne della Vite sono alla continua ricerca di strumenti e modi nuovi e coinvolgenti per le attività culturali, formative e divulgative per costruire una rete culturale di incontro, crescita e impegno sociale.
La Casa di Anita. È un luogo dove le bambine più vulnerabili diNairobi hanno alloggio, cibo, vestiti, cure mediche e quel che serve per andare a scuola, imparare un lavoro e diventare buone cittadine. Alla Casa di Anita le bambine ricevono l’affetto e la cura di mamme kenyane, che le aiutano a diventare donne del domani. La Casa di Anita è stata voluta e creata da Amani, associazione no profit che si impegna per affermare il diritto dei bambini e dei giovani ad avere un’identità, una casa protetta, cibo, istruzione, salute e l’affetto di un adulto. Dal 1995 Amani istituisce e sostiene case di accoglienza, centri educativi, scolastici e professionali in Kenya, Zambia e Sudan. Da allora offre ogni giorno opportunità e alternative concrete a migliaia di bambini e bambine costretti a vivere sulla strada nelle baraccopoli e nelle periferie di Nairobi e Lusaka.

TORREVILLA è l’associazione di viticoltori punto di riferimento per la viticoltura oltrepadana da 114 anni. Riunisce 200 vignaioli che ogni giorno, con fatica e dedizione, si dedicano alla coltivazione della vite su oltre 600 ettari di terreno sparsi su nove comuni lombardi. Tra le più dinamiche realtà dell’Oltrepò Pavese vitivinicolo (circa 50.000 quintali di uve lavorate ogni anno e una produzione annua attorno ai 2.500.000 di bottiglie), Torrevilla rivendica con orgoglio il suo profondo legame con il territorio, la secolare esperienza tramandata di padre in figlio, e la voglia di guardare al futuro investendo in tecnologie e collaborazioni che rendano la viticoltura sempre più efficiente e sostenibile.
www.torrevilla.it

 

Redazione Newsfood.com

 

Vedi anche:

  • Tenuta Mazzolino, Noir di Pinot Nero in Oltrepò Pavese

    Tenuta Mazzolino, Noir di Pinot Nero in Oltrepò Pavese

    24 FEBBRAIO 2018

    Viaggi in libertà in territori del vino Vedi altri itinerari: Discovering Bubbles   NOIR DI PINOT NERO IN OLTREPO’ PAVESE Tenuta Mazzolino della famiglia Braggiotti, a  San Quirico Di Giampietro Comolli per Newsfood.com Dall’uscita del … Leggi tutto

  • Pinot Nero, il Principe dell’Oltrepo Pavese by Comolli

    18 DICEMBRE 2017

    Vedi altri articoli e video su: https://www.newsfood.com/tag/fivi-federazione-italiana-vignaioli-indipendenti/   PINOT NERO, PATRIA ITALIANA IN OLTREPO PAVESE  Un  chiaro, unico e forte progetto   Non c’è altra storia che non quella di considerare le colline dell’Oltrepò Pavese la patria indiscussa, la capitale … Leggi tutto

  • Voghera, 50 sfumature di Pinot Noir… 50 assaggi dei 200 viticoltori di Torrevilla dell’Oltrepo Pavese

    Voghera, 50 sfumature di Pinot Noir… 50 assaggi dei 200 viticoltori di Torrevilla dell’Oltrepo Pavese

    17 OTTOBRE 2020

    Anche gli uomini di Torrevilla, un’associazione di circa 200 viticoltori, in piazza a Voghera. Non per protestare, ma per partecipare ad un evento che permette di scoprire il vino principe dell’Oltrepò Pavese, il Pinot Noir tant’è che la manifestazione si … Leggi tutto

  • Tenuta Mazzolino alla Milano Wine Week tra le “Perle dell’Oltrepò”

    Tenuta Mazzolino alla Milano Wine Week tra le “Perle dell’Oltrepò”

    29 SETTEMBRE 2020

    Dopo una primavera anomala, di chiusura forzata, dopo l’annullamento delle fiere di settore nazionali e internazionali, il mondo enoico torna protagonista con la Milano Wine Week – kermesse vitivinicola internazionale dedicato mondo del vino, in calendario dal 3 all’11 di … Leggi tutto

  • BOTTEGA MAZZOLINO, UN’ESTATE ALL’INSEGNA DEI PRODOTTI DELL’OLTREPO’

    BOTTEGA MAZZOLINO, UN’ESTATE ALL’INSEGNA DEI PRODOTTI DELL’OLTREPO’

    5 AGOSTO 2020

    BOTTEGA MAZZOLINO, UN’ESTATE ALL’INSEGNA DEI PRODOTTI DEL TERRITORIO   Il suggerimento? La cassetta aperitivo per brindare alle vacanze!   Lo shop resta aperto tutto agosto, … Leggi tutto

  • Vino Oltrepò Pavese… come distruggere un territorio e i vignaioli onesti!

    Vino Oltrepò Pavese… come distruggere un territorio e i vignaioli onesti!

    23 GENNAIO 2020

    Ultim’ora – aggiornamento di venerdì 24/01/2020 COMUNICAZIONE AI SOCI 24 GENNAIO 2020 E ALLA STAMPA – www.assoenologi.it – INCHIESTA IN OLTREPO PAVESE: AUTOSOSPENSIONE DI ALDO VENCO E SOSPENSIONE DI MASSIMO CAPRIOLI … Leggi tutto

  • Bubble’s Italia Magazine a Vinitaly 2018: L’Oltrepo Pavese (Video)

    Bubble’s Italia Magazine a Vinitaly 2018: L’Oltrepo Pavese (Video)

    28 APRILE 2018

    L’Oltrepò Pavese, sin dai tempi di Strabone, era considerato zona di vini di qualità. Oggi è il primo “terroir” vitivinicolo di Lombardia. L’Oltrepò Pavese è quel lembo di terra collinoso a sud della Lombardia noto per essere il punto d’incontro di quattro regioni: … Leggi tutto

  • Finigeto la passione di Aldo Dallavalle. Il futuro dell’ Oltrepò Pavese

    Finigeto la passione di Aldo Dallavalle. Il futuro dell’ Oltrepò Pavese

    14 APRILE 2018

    Finigeto la passione di Aldo Dallavalle. Il futuro dell’ Oltrepò Pavese.   Da piacentino, le colline dell’oltrepò, pavese ed emiliano, sono una cosa sola: da Voghera a Pianello da Stradella a Sala Mandelli, … Leggi tutto

  • Barbera doc Oltrepò Pavese Piota, di un territorio che può essere unico dal Monferrato al Piacentino

    Barbera doc Oltrepò Pavese Piota, di un territorio che può essere unico dal Monferrato al Piacentino

    4 GENNAIO 2018

    Viaggi in libertà in territori del vino Vedi altri itinerari: Discovering Bubbles     BARBERA, UN NOME UN VINO UN TERRITORIO UNA STORIA Al centro la Barbera doc Oltrepò Pavese Piota, di un territorio che può essere unico dal Monferrato al Piacentino   E’ vero … Leggi tutto

  • Effervescenze Pavesi: alle radici del Cruasè docg, il vino rosè dell’Oltrepo

    Effervescenze Pavesi: alle radici del Cruasè docg, il vino rosè dell’Oltrepo

    15 SETTEMBRE 2017

    Usciamo dal casello autostradale di Stradella sulla A21, fra Piacenza e Voghera, e seguiamo i cartelli per Broni. Sosta nella cittadina, tipico borgo padano, con grande piazza e negozi di prodotti tipici. Iniziamo un percorso-anello brioso, fra pianura, collina e … Leggi tutto

  • Era “La Versa”, ora è “Valle della Versa” controllata da Terre D’Oltrepò e da Cavit

    Era “La Versa”, ora è “Valle della Versa” controllata da Terre D’Oltrepò e da Cavit

    17 MARZO 2017

    Il travaglio che aveva portato al fallimento un’antica cantina cooperativa dell’Oltrepò Pavese, “La Versa”, alla fine ha avuto una conclusione positiva. Nel senso che l’esito dell’asta fallimentare oltre ad assicurare la ripresa produttiva, la struttura  passa sotto il … Leggi tutto

  • Dopo il successo della Bonarda dall’Oltrepo pavese arriva il Cruasé

    Dopo il successo della Bonarda dall’Oltrepo pavese arriva il Cruasé

    7 GIUGNO 2012

    40 aziende agricole dell’Oltrepo pavese, comprese nel triangolo che da Stradella a Voghera scende giù fino a Varzi, cioè quelle comprese nella parte collinare che caratterizza la zona nella quale, nella metà del 1800, il Conte … Leggi tutto

  • Festa dell’Estate con Oltrepo’ Pavese

    Festa dell’Estate con Oltrepo’ Pavese

    8 LUGLIO 2009

    Cari Golosi, Giovedì 16 luglio dalle ore 19 alle 23 presso la Terrazza della Città del gusto di Roma, La Festa dell’Estate celebra l’Oltrepò Pavese con una Grande Degustazione di OP Pinot nero … Leggi tutto

  • «Italia in Rosa» e «Matera Wine Festival», un weekend nazionale Oltrepò style

    «Italia in Rosa» e «Matera Wine Festival», un weekend nazionale Oltrepò style

    29 GIUGNO 2009

    Il Cruasé dell’Oltrepò Pavese, il Metodo Classico Docg naturalmente rosé da Pinot nero, continua a stupire, interessare e incuriosire. L’esordio da star a Vinitaly è stato solo l’inizio.Gli imprenditori oltrepadani del vino e il Consorzio saranno … Leggi tutto

  • Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese guarda al futuro tra innovazione e tradizione

    Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese guarda al futuro tra innovazione e tradizione

    19 MAGGIO 2009

    Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese ha eletto il 14 maggio, alla sala Ballabio di Casteggio, il suo nuovo Consiglio. Su un totale di 83mila 727 voti (per 1495 aziende associate) ne … Leggi tutto

  • Oltrevini 2009: grande successo per le eccellenze dell’Oltrepo’ Pavese

    Oltrevini 2009: grande successo per le eccellenze dell’Oltrepo’ Pavese

    11 MAGGIO 2009

    Oltrevini 2009, dati e numeri: 2000 visitatori fra sabato 9 e domenica 10 maggio, con grande affluenza soprattutto nella giornata di domenica; provenienza dei visitatori da tutta la Lombardia, … Leggi tutto

Leggi Anche
Scrivi un commento