Poderi San Pietro san Colombano al Lambro Doc – DEGUSTAZIONE FUORI STAFF by Comolli

Poderi San Pietro san Colombano al Lambro Doc – DEGUSTAZIONE FUORI STAFF by Comolli

Poderi San Pietro san Colombano al Lambro Doc
DEGUSTAZIONE FUORI STAFF by Comolli

 

Nota del Direttore
Ieri, 4 marzo 2021, c’è stata una degustazione guidata di sei vini, piuttosto interessante, ma purtroppo siamo stati costretti ad abbandonare il gruppo a causa di altri impegni sopravvenuti – Per farci perdonare pubblichiamo un articolo con degustazione fuori dal coro di Giampietro Comolli.
Giuseppe Danielli

 

Poderi di San Pietro, vitivinicoltori  sui colli di San Colombano. La unica Doc di Milano. Antica vigna già governata dai monaci  

Fu mio padre a farmi assaggiare la prima volta una bottiglia di vino delle colline di San Colombano. Vado a memoria ma doveva essere un omaggio del parroco o del sindaco di allora. Erano gli anni 1969-1971, giù di lì. Più di un decennio dopo cercai quella bottiglia, ma senza successo. Era una spumeggiante “Verdea”…un ricordo bellissimo.

San Colombano è una collina nella pianura fra Milano, Piacenza, Voghera.
Ampio possedimento da Orio Litta a Miradolo del potente monastero di Bobbio fin dal VII° secolo. Diventa dominio Visconteo, poi dei frati della Certosa fino alla soppressione dell’ordine. Ai frati si devono i primi broli di vite attorno al maniero, una vocazione  viticola persa e poi ripresa nella prima metà del XX° secolo per merito di alcune famiglie di viticoltori, fino a coltivare 800 ettari, principalmente Uva d’Oro, Uva Rara, Verdea,  Barbera e Croatina sotto l’influsso dell’Oltrepò pavese e piacentino, con matrice frizzante.

Oggi c’è anche l’introduzione di vitigni internazionali, senza perdere quel “tocco” storico che deve essere l’impronta italiana.  Nelle vecchie strutture del Consorzio Agrario Provinciale è nata la Poderi di San Pietro, una realtà importante per il vino di San Colombano, sicuramente un simbolo e un marchio.
60 ettari vitati a Barbera, Croatina, Merlot, Cabernet, Pinot Nero, Uva Rara (a bacca rossa) e Chardonnay Trebbiano, Cortese, Malvasia, Pinot Grigio.

Produce vini Doc San Colombano e Igt Collina del Milanese. Azienda che imbottiglia solo le proprie uve. Vigne su terreni franco marnosi, strutturati con segni di argilla nelle punte collinari, a macchie anche a strati di limo sabbioso mescolato alla marna,  allevate a guyot ad archetto, ma anche a tendone inclinato classico padano.

Vendemmia a mano, molto curata, perché il territorio impone una cura maniacale: nello stesso modo ma al contrario di quello che avviene nelle rive altoatesine. Diraspatura per tutti i grappoli, per i vini bianchi la pressatura è soffice veloce leggera, per i vini rossi è più lenta e forte. Tutto il processo di produzione, dalla raccolta alla fermentazione in vasche e all’imbottigliamento, segue un controllo ferreo basato su abbassamento e giusta misura delle temperature e barriere all’ossidazione: per ottenere la migliore aromaticità ed estrazione.

Si contano 17 etichette aziendali nella comoda enoteca aziendale in centro, nella strada che porta al castello. Oltre al poker di etichette spumanti, metodo italiano e metodo tradizionale classico, una linea bianco e rosso di vini frizzanti e di vini giovani come l’etichetta Collada , Zeroesse e Morosa, una Malvasia Dolce Vitae  frizzante, il passito Solarò bianco, e un altro poker di etichette importanti di vini rossi e bianchi tranquilli e riserva.
Fra questi, due ci hanno fatto pensare.

Rosso di Valbissera Doc San Colombano vendemmia 2018

Rosso di Valbissera Doc San Colombano vendemmia 2018, ottenuto dalla miscellanea di Barbera e Croatina quasi pari con una aggiunta del 10% di Uva Rara necessaria e che aumenterei un po’, ottenute nella parte alta delle vigne del podere, in terreni soprattutto argillosi compatti spessi, allevati a guyot. Presenta un abito scuro di colore rubino rosso luminoso, soave quadro aromatico accennato di fiori di rosa e melograno e fruttato d’uva come deve essere, con un leggero soffio di mirra. In bocca è corposo, dal sapore di mora rossa e nera, titolo al limite, piacevole tono erbaceo e impronta segnata da una morbidezza tannica, un finale misto di cannella e di prugnolo maturo.

Amphora Moris Igt Colline del Milanese vendemmia 2017

Amphora Moris Igt Colline del Milanese vendemmia 2017,  ottenuta per il 90% da uve Chardonnay con aggiunta di Verdea tipica delle Colline Milanesi, mix di vinificazione di anfore in ceramica e acciaio, particolarmente curato, non filtrato. Vestito color paglia oro lucente e intenso;  profumo d’uva matura e fiori di gelsomino e di acacia bianca. In bocca dona un gusto di propoli, fruttato di mela Galà e di cedro maturo, asciutta raffinata spezia minerale, aromaticità lineare, titolo sapido pronunciato con piacevoli sentori eleganti finali.

 

Poderi di San Pietro soc.agr.
via Steffenini 6
20078 San Colombano al Lambro (Milano)
tel +390371208084
www.poderidisanpietro.it
info@poderidisanpietro.it

 

 

Giampietro Comolli
Newsfood.com
© Riproduzione Riservata

Giampietro Comolli

Giampietro Comolli
Economista Agronomo Enologo Giornalista
Libero Docente Distretti Produttivi-Turistici

Mob +393496575297

Editorialista Newsfood.com
Economia, Food&Beverage, Gusturismo
Curatore Rubrica Discovering in libertà
Curatore Rubrica Assaggi in libertà

Redazione Newsfood.com
Contatti

 

Vedi anche:

  • San Colombano al Lambro festeggia i tesori della collina: le erbe spontanee e le ciliege

    San Colombano al Lambro festeggia i tesori della collina: le erbe spontanee e le ciliege

    21 MAGGIO 2009

    La Proloco  organizza, grazie all’impegno della comunità Banina e al suo legame con il suo territorio, nel centro storico di San Colombano al Lambro (provincia di Milano) domenica … Leggi tutto

  • San Colombano al Lambro (MI): l’Antico Borgo presenta «La Fattoria nel Castello»

    7 OTTOBRE 2008

    Le imprenditrici agricole della Lombardia organizzano nel borgo medioevale di San Colombano al Lambro (MI), domenica … Leggi tutto

  • Tre proposte per San Valentino: rosé, spumante e bianco di Poderi San Pietro

    Tre proposte per San Valentino: rosé, spumante e bianco di Poderi San Pietro

    25 GENNAIO 2021

    Poderi San Pietro, il vino di Milano: ecco tre proposte per San Valentino per il brindisi perfetto, qualunque sarà la vostra cena, da preparare a casa o in delivery. Uno spumante, un rosé e un bianco per festeggiare la giornata … Leggi tutto

  • Carlo Pietrasanta: Enoturismo chiede fatti non parole

    Carlo Pietrasanta: Enoturismo chiede fatti non parole

    9 GIUGNO 2016

    Vedi ultimi articoli di Giampietro Comolli MOVIMENTO TURISMO VINO CHIEDE FATTI NON PAROLE. DEVONO NASCERE  DISTRETTI PRODUTTIVI ENOLOGICI-TURISTICI DI AREA VASTA. ANCHE LA PROMOZIONE ENOTURISTICA HA BISOGNO DI UN TESTO UNICO. FORTE SEGNALE DAL PRESIDENTE PIETRASANTA (MTV) Pietrasanta, l’amico … Leggi tutto

  • Beccalossi – De Castro: brindisi bipartisan a Expo 2015

    3 APRILE 2008

    «Anche il Vinitaly brinda all’Expo 2015, un brindisi che è la celebrazione di una grande vittoria, un successo di Milano, della Lombardia e dell’Italia intera». … Leggi tutto

  • E’ il vino di Milano, e parla!

    E’ il vino di Milano, e parla!

    21 GENNAIO 2009

    SAN COLOMBANO AL LAMBRO (Milano) – Sono il San Colombano Doc 2007 ed Il San Colombano … Leggi tutto

  • It is Milano’s wine, and it speaks !

    It is Milano’s wine, and it speaks !

    20 GENNAIO 2009

    Leggi tutto

  • E’ il vino di Milano, quello che parla …

    15 GENNAIO 2009

    Sono il San Colombano Doc 2007 ed Il San Colombano Doc Riserva 2004 della Cantina Pietrasanta … Leggi tutto

  • Lombardia: successo della settima edizione de “La Fattoria nel Castello”

    11 OTTOBRE 2007

    Migliaia di visitatori provenienti da diverse zone della Lombardia hanno accolto l’invito di Donne in Campo Cia, Coldiretti Donna Impresa e Coordinamento Imprenditoria Femminile Confagricoltura che hanno organizzato … Leggi tutto

 

 

Leggi Anche
Scrivi un commento