Più flavonoidi, più omega-3

Più flavonoidi, più omega-3

Gli omega-3 sono grassi buoni, in grado di portare numerosi benefici, tra cui un minor rischio di malattie cardiovascolari. Altrettanto importante, il fatto che tali elementi positivi possano
essere assunti assieme ai flavonoidi.

Così assume una ricerca dell’Università di Grenoble (Francia), diretta dal dottor Michel de Lorgeril.

Nonostante siano estremamente utili, gli omega-3 (comuni in pesce azzurro ed oli vegetali) possono avere integrazione ed assorbimento limitato.

Allora, gli scienziati hanno cercato diverse scorciatoie. Così, un lavoro dell’Università di Campobasso ha concluso come i polifenoli del vino rosso fossero in grado di aumentare
la concentrazione di omega-3 nel sangue.

Diversamente, la squadra di Grenoble ha lavorato con topi da laboratorio, divisi in due gruppi: il primo gruppo ha ricevuto un particolare mais blu, ricco di antiossidanti, le antocianine. Il
secondo gruppo (gruppo di controllo) ha seguito una dieta normale.

Le analisi condotte alla fine del periodo di osservazione hanno mostrato come il primo gruppo (topi nutriti col mais blu) avessero dosi maggiori di omega-3 rispetto al gruppo di controllo.

Commenta uno degli scienziati coinvolti, Chiara Tonelli: “Abbiamo confrontato l’effetto della dieta arricchita con il nostro mais blu, ricco di antocianine, con quella a base di mais giallo.
Questo studio dimostra per la prima volta che il consumo giornaliero di antocianine nella dieta induce un aumento dei livelli di omega-3 nel sangue che pensiamo possa essere spiegato attraverso
la stimolazione endogena di questi acidi grassi. Frutta e verdura ricche di antocianine potrebbero quindi rappresentare un’ottima alternativa al pesce come fonte di omega 3, anche dal punto di
vista economico”.

Gli scienziati ricordano come buoni livelli di omega-3 sono estremamente utili per difendersi da malattie cardiovascolari e problemi collegati. Perciò, individuare legami tra flavonoidi
(presenti nell’alimentazione) ed aumento degli degli omega-3 di origine ittica è di certo uno strumento a favore della salute.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

www.athena-flora.eu

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento