Orominerva prodotti agroalimentari: portiamo a tavola solo la qualità

Orominerva prodotti agroalimentari: portiamo a tavola solo la qualità

Prodotti agroalimentari: portiamo a tavola solo la qualità

I prodotti Orominerva rappresentano il meglio di ciò che la terra è in grado di regalare. I sapori non sono anonimi, ma al contrario decisi e identitari: soprattutto, però, sono sapori naturali come quello dell’olio evo. L’attività ha preso il via nel 2011 proprio con un frantoio oleario, oltre che con la realizzazione di conserve alimentari. Con il passare del tempo, poi, sempre più prodotti sono andati a completare e ad arricchire un catalogo che oggi comprende anche i sottoli, le creme, i pesti e gli oli aromatizzati.

Materie prime e selezione degli ingredienti

La straordinaria attenzione con la quale le materie prime vengono selezionate nasce sempre dal desiderio di prendere decisioni fondate sulla qualità. Alcune di queste materie prime sono locali, se non addirittura direttamente coltivate dall’azienda, mentre le altre arrivano da regioni limitrofe. Tutto è finalizzato a salvaguardare l’ambiente e a innalzare la materia prima: così i sapori della tradizione più genuini possono essere conservati e non rischiano di essere alterati. Le ricette di Orominerva non contengono conservanti, e sono realizzate con un numero limitato di ingredienti. L’importante è che siano ingredienti buoni.

L’olio extra vergine di oliva di Orominerva

L’olio di oliva extra vergine Orominerva proviene da coltivazioni di olivo autoctone selezionate con la massima cura. Così, chi lo consuma ha l’opportunità di sperimentare standard di qualità molto elevati e, soprattutto, il piacere di un sapore molto intenso, tipico di un prodotto di eccellenza. Dopo che sono state raccolte, le olive vengono subito lavorate, a volte ancora secondo una procedura manuale. La molitura è la fase dopo la quale l’olio viene lasciato a decantare all’interno di serbatoi di acciaio in maniera naturale. Si arriva, quindi, al momento dell’imbottigliamento, che viene effettuato senza che il prodotto sia stato filtrato. Ogni particolare della cultura olivicola, così, serve a definire l’identità del territorio.

La bontà dei sottoli

E come non citare i sottoli Orominerva? Realizzati senza conservanti, si basano sulla qualità dell’olio di oliva extra vergine naturale e su quella di prodotti della terra scelti con estrema cura. I protagonisti di ogni vasetto sono gli ortaggi e le verdure di produzione propria, o comunque coltivati da agricoltori di fiducia. I sapori sono speciali e memorabili, per un mix dalla perfetta armonia, grazie a un olio extra vergine che fa da collante: questo è il principale ingrediente che permette di ottenere prodotti di fascia top. Così, infatti, le verdure e gli ortaggi sott’olio possono garantire a chi li assaggia tutto il piacere e tutta la gioia che provengono dal buono del territorio. Carciofini grigliati, pomodori secchi, funghetti interi, friarelli, melanzane, germogli di aglio rosso e tanti altri, ogni scelta fa sì che il palato sia sempre e comunque entusiasta.

Il modello Orominerva

L’impegno alla valorizzazione del territorio da parte di Orominerva non ha a che fare unicamente con l’utilizzo delle risorse, ma soprattutto con il desiderio di dare vita a una realtà che si dimostri redditizia per l’ambiente. L’azienda, inoltre, promuove iniziative concrete in direzione dell’integrazione sociale.

Scegliere unicamente ingredienti buoni è il primo passo compiuto da Orominerva nel suo impegno di preservare la bontà sotto tutti i punti di vista: una bontà che poi può essere diffusa, grazie a lavorazioni semplici che mantengono un livello di autenticità che esclude il ricorso ad artifici di qualunque genere. Così, si ha a che fare con un gusto immediato e ricco.

 

 

Redazione Newsfood.com
Nutrimento & nutriMENTE
Gruppo Velvet Media spa

Leggi Anche
Scrivi un commento