Mirtilli rossi per prevenire le infezioni delle vie urinarie

Mirtilli rossi per prevenire le infezioni delle vie urinarie

Se volete rafforzare l’organismo contro le infezioni delle vie urinarie, il consumo di mirtilli rossi è una scelta valida.
Questo il consiglio di una ricerca dei dottori Jepson e Craig e pubblicata su “Cochrane Database of Systematic Reviews”.

Le infezioni urinarie sono un pericolo indipendente da età, sesso e condizione fisica, anche se sembrano preferire le donne.

Gli scienziati hanno così passato al setaccio 10 ricerche, che opponevano al problema il consumo di mirtillo rosso (Vaccinium macrocarpum Aiton). Tali studi prendevano in esame
complessivamente 1.049 persone per un periodo standard, di solito 12 mesi. Inoltre, tutte le ricerche usavano la contrapposizione tra un gruppo di volontari, che assumevano un succo o pastiglia
a base di mirtilli rossi, ed un gruppo di controllo, che ha sua insaputa riceveva un placebo.

Infine, tutte le ricerche davano lo stesso risultato: l’assunzione di mirtilli rossi riduceva la vulnerabilità alle infezioni, specie nei soggetti con problemi ricorrenti.

Per i due ricercatori, ciò è merito della sua composizione: il mirtillo rosso offre acido citrico, acido malico, fosforo, calcio, manganese, vitamina A, vitamina C e composti
fenolici (proantocianidine di tipo A) che hanno un effetto protettivo sulle cellule nei confronti del danno ossidativo da radicali liberi.

FONTE: RG Jepson, JC Craig, “Cranberries for preventing urinary tract infections”, Cochrane Database of Systematic Reviews 2008

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento