Più succo di mirtilli, meno infezioni delle vie urinarie

Più succo di mirtilli, meno infezioni delle vie urinarie

Il succo di mirtilli può agire come antibiotico naturale contro le infezioni delle vie urinarie provocate dal batterio Escherichia Coli (E. Coli).

Questa l’ipotesi di una ricerca del Worcester Polytechnic Institute, diretta dalla dottoressa Terri Camesano e pubblicata su “Molecular Nutrition & Food Research”.

Di base, l’E. Coli si attacca all’epitelio di uretra e vescica, infestando le cellule delle vie urinarie e provocando disturbi. Inoltre, il flusso dell’urina da solo non basta per rimuoverlo,
costringendo il malato a ricorrere a mezzi esterni.

Allora, tramite modelli meccanici, la squadra della dottoressa Camesano ha notato come il succo di mirtilli riducesse la capacità del batterio di aderire ai tessuti organici in
questione. La bevanda sembra perciò capace di ridurre la forza di attaccamento di E. Coli, favorendo contemporaneamente la guarigione dei malati.

Nonostante tali buoni risultati, però,la dottoressa predica cautela. In primis, essa fa notare come quello appena compiuto “Non è uno studio clinico: è uno studio meccanico
che ci mostra le forze dirette che possono portare alle infezioni”.

Inoltre, dati i limiti degli esperimenti effettuati, saranno necessari ulteriori approfondimenti.

Fonte: Yatao Liu, Paola A. Pinzón-Arango, Amparo M. Gallardo-Moreno, Terri A. Camesano, “Direct adhesion force measurements between E. coli and human uroepithelial cells in
cranberry juice cocktail”, Molecular Nutrition & Food Research, doi:10.1002/mnfr.200900535

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento