La salute del cervello dipende dalla cura dei denti

La salute del cervello dipende dalla cura dei denti

Avere buona cura dei propri denti (principalmente, usando lo spazzolino ed andando regolarmente dal dentista) aiuta anche la salute del cervello.

Lo sostiene una ricerca del Columbia College of Physicians and Surgeons (di New York), guidata dal dottor James Noble e pubblicata dal “Journal of Neurology, Neurosurgery, and Psychiatry”.

La squadra del dottor Noble ha preso spunto dai dati raccolti dal National Health and Nutrition Examination Survey III, uno studio a tutto campo sulla salute dei cittadini USA. Successivamente,
tali dati sono stati raffinati, sottoponendo 2300 volontari (uomini e donne) a test, sia per scoprire eventuali problemi dentali (in primis la periodontite), che per misurare le abilità
mentali.

Gli scienziati hanno così scoperto come i risultati peggiori erano stati conseguiti dagli over 60 con alti livelli di “Porphyromonas gingivalis”, il patogeno responsabile della
parodontite; tali soggetti avevano una possibilità di fallire il test (ricordare una sequenza di 3 parole) tripla rispetto ai colleghi sani. Secondo Noble e collaboratori, la malattia
dei denti potrebbe colpire il cervello in vari modi, di cui il più probabile è un’infiammazione.

Lo studio del Columbia College si affianca a quelle ricerche che evidenziano un legame tra (cattiva) salute orale e malattie di cuore, l’ictus e il diabete, nonché’ l’Alzheimer. Non a
caso il dottor Robert Stewart, del King’s College London, ha commentato il lavoro della squadra di Noble affermando come “Questa ricerca si si unisce alle prove sempre più’ numerose che
collegano la salute della bocca e dei denti alla funzionalità’ cerebrale”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento