Troppo selenio, ed il colesterolo sale

Troppo selenio, ed il colesterolo sale

Il troppo stroppia e l’antica massima vale anche per il selenio.
Nelle giuste dosi tale minerale è un prezioso antiossidante, particolarmente utile contro l’invecchiamento.
Se però viene assunto in eccesso, il selenio è capace di aumentare il colesterolo nel sangue, mettendo a rischio la salute del cuore.

Il monito arriva da uno studio dell’University’s Warwick Medical School (Gran Bretagna), pubblicato dal “Journal of Nutrition”.

I ricercatori hanno indagato sul potenziale legame tra selenio e livelli di grasso nel sangue.
A tale scopo, è stato analizzato il sangue di 1.0492 adulti, soggetti tra i 19 ed i 64 anni. Gli scienziati hanno così notato come le maggiori concentrazioni di selenio si
abbinavano all’aumento medio dell’8% del colesterolo totale. Inoltre, il 50% dei volontari in cui tale fenomeno si verificava ha ammesso di seguire un regime “fai-da-te” a base d’integratori
alimentari.

A conclusione, gli autori dello studio ricordano come quando si verifica uno squilibrio tra i livelli di colesterolo LDL/HDL ci possono essere dei problemi per la salute, in particolare per il
sistema cardiocircolatorio.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento