Frosinone: prospettive di sviluppo rurale

La Provincia di Frosinone ha dato oggi il via all’implementazione del progetto comunitario “Future perspectives of rural development. Comparing different European scenarios” (Prospettive
future di sviluppo rurale. Differenti scenari europei a confronto), che ha ricevuto un cofinanziamento dalla Direzione Generale Agricoltura della Commissione europea nell’ambito dell’invito a
presentare proposte 2006/C 236/07 concernente azioni d’informazione sulla politica agricola comune.

– Nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto, l’Assessore all’Agricoltura e l’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Frosinone, Mario Ventura e
Patrizio Cittadini, hanno esposto alla presenza dei presidenti della Cia e Confagricoltura e del rappresentante della Coldiretti di Frosinone, nonché dei partner la Camera di
Commercio e Industria di Dobrich
(Bulgaria), l’Agenzia di Sviluppo di Heraklion (Creta, Grecia) e l’Agenzia di Sviluppo di Larnaca (Cipro), le motivazioni dell’iniziativa ed i
risultati attesi dall’azione e presenteranno alla stampa i partner del progetto.

L’interesse generale dell’azione, che si pone come naturale prosecuzione di due precedenti progetti realizzati in questo settore dalla Provincia di Frosinone, risiede nel perseguimento
dell’obiettivo di trattare le tematiche fondamentali della PAC (Politica Agricola Comune) all’ interno di una cornice internazionale di cooperazione tra l’ Est e l’ Ovest europeo.

Gli obiettivi specifici del progetto, nell’ambito della più ampia programmazione dell’Ente relativa al settore Agricoltura, rispondono, in primo luogo, all’esigenza di aggiornamento sui
settori politici strategici individuati dall’Ue nel nuovo periodo di programmazione finanziaria. L’intento perseguito è quello di offrire ad esperti del settore, attori istituzionali e
locali, l’opportunità di confrontarsi, attraverso analisi scientifiche ed esperienze pratiche, su ambiti specifici indicati come prioritari dal bando comunitario.

PARTENARIATO:

Oltre alla Provincia di Frosinone, capofila, partecipano al progetto, in qualità di partner, soggetti nazionali ed internazionali. Il partenariato locale costituito dalla Provincia di
Frosinone è costituito dalle associazioni locali di agricoltori (la COLDIRETTI Frosinone, la CONFAGRICOLTURA Frosinone, la CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI).

Il partenariato transnazionale comprende:

– la Camera di Commercio e Industria di Dobrich (Bulgaria), che ospiterà il seminario nei giorni 4, 5 e 6 dicembre 2007;

– l’Agenzia di Sviluppo di Heraklion (Creta, Grecia);

l’Agenzia di Sviluppo di Larnaca (Cipro).

Tutti i partner stranieri hanno provveduto alla costituzione di un partenariato locale che ricalca quello costituito dalla Provincia di Frosinone e comprendente associazioni locali di
agricoltori.

A Frosinone, oggi in occasione dell’incontro preliminare tra tutti i partner, diretto al lancio dell’iniziativa ed all’organizzazione del seminario di dicembre che si terrà a Dobrich in
Bulgaria, hanno preso parte:

§ in rappresentanza della Camera di Commercio e Industria di Dobrich (Bulgaria):Mariola Pchelinska (Ministero
dell’Agricoltura – Sofia); Tatyana Gicheva (direttore dell’EIC (Euro Info Center) BG809, ospitato dalla Camera di Commercio e Industria di Dobrich; Svetlozar Stoyanov (responsabile finanziario
dell’ EIC BG809);

§ in rappresentanza dell’Agenzia di Sviluppo di Heraklion (Creta, Grecia): Eva Katsaraki e Maria Panagoulopoulou
(responsabili dell’agenzia).

§ in rappresentanza dell’ l’Agenzia di Sviluppo di Larnaca (Cipro): Kyriacos Kareklas (esperto di politiche agricole).

I partner hanno avuto modo, nel corso del “Kick off meeting” di Frosinone, di mettere a punto e coordinare le strategie e la documentazione elaborati nei mesi precedenti, durante la fase
preparatoria dell’azione, in vista del seminario in Bulgaria.

Il suddetto seminario è diretto a porre l’attenzione sulle problematiche derivanti dall’applicazione delle politiche di sviluppo rurale in Europa, alla luce della riforma fondamentale
del primo pilastro della Politica Agricola Comune, con riferimento alle politiche ed alle iniziative locali dei vari partner coinvolti.

Il convegno, invece, sarà incentrato sul secondo pilastro della PAC e, quindi, sulla tematica dello sviluppo rurale che costituisce un settore politico strategico in un’Unione a 27 Stati
con oltre metà della popolazione che vive in zone rurali, e a cui, nel nuovo periodo di programmazione finanziaria 2007 – 2013, è rivolta l’attenzione principale per la riforma
della politica agricola comune.

“La Provincia – ha sottolineato l’assessore alle Politiche Agricole, Mario Ventura – per il terzo anno mette a disposizione la sua esperienza nei confronti di quei Paesi appena entrati
nell’Unione Europea. Nel corso dei seminari e delle conferenze, che si svolgeranno nell’ambito del progetto, avremo la possibilità di spiegare ai Paesi come accedere ai finanziamenti”.

“L’adesione al progetto è importante” – ha replicato l’assessore alle Attività Produttive Patrizio Cittadini, il quale ha continuato puntualizzando: “Ai soggetti coinvolti
verranno forniti gli strumenti necessari per poter elaborare dei progetti capaci di coniugare l’attività imprenditoriale con la salvaguardia del territorio”.

Leggi Anche
Scrivi un commento