De Castro e cinque ministri europei discutono a Venezia il futuro della PAC

Un’esagonale con i Ministri dell’Agricoltura dei Paesi dell’area balcanica, l’ha voluta il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro, che domani e sabato
incontrerà a Venezia i colleghi provenienti da Bulgaria, Cipro, Grecia, Romania, Slovenia. Proprio la Slovenia, per altro, succederà al Portogallo nella prossima presidenza di
turno del Consiglio europeo.

Al centro dei colloqui il futuro della Pac, la politica agricola comune, il cui «health check» è in programma nel 2008.

I lavori mirano a gettare le basi per un ulteriore sviluppo della Pac dopo il 2013. «Tra le sfide più impegnative che l’Europa e il mondo intero si apprestano ad affrontare – ha
ricordato De Castro – ci sono sicurezza ambientale e sicurezza alimentare. Migliorare la produttività per soddisfare tutte le richieste e allo stesso tempo migliorare la condizione
dell’ambiente naturale preservandolo, sono obiettivi che non è consentito fallire. L’agricoltura – dalla quale in quest’ottica nessuna azione politica può più prescindere –
deve vedere riconosciuto il suo ruolo cruciale e determinante».

Leggi Anche
Scrivi un commento