Firenze: Decima “Biodomenica”

Firenze: Decima “Biodomenica”

Firenze capitale toscana della “Biodomenica”, la  più importante campagna nazionale di promozione e divulgazione promossa Coldiretti, Aiab e
Legambiente dedicata all’agricoltura biologica giunta alla decima edizione.

In Piazza Indipendenza, domenica 4 ottobre, per tutto il giorno (dalle 8 alle 18) la città di Firenze sarà il regno del mangiare e vivere biologico con il mercato degli agricoltori
bio dove sarà possibile acquistare a “km zero” (senza intermediazioni) i prodotti della terra, come frutta e verdura, vino e olio, carne e formaggi, confetture e biscotti, “coltivati”
ancora come un tempo, degustazioni, momenti dimostrativi e d’informazione, e l’immancabile “Fattoria Didattica” con gli animali dell’aia dedicata ai più piccini che accompagneranno mamme e
babbi nell’acquisto delle spontanee prelibatezze delle imprese che partecipano alla Biodomenica.

In tutto saranno una ventina le realtà bio della Provincia di Firenze e Prato (circa 3000 gli operatori bio in Toscana. Firenze è la Provincia con il più alto numero di
operatori: circa 600 iscritti. Poco più di 17 mila gli ettari coltivati a biologico) in mostra con i loro prodotti rigorosamente biologici che rispettano i principi di “salute, ecologia,
equità solidale e cura (del prodotto e del consumatore)”. C’è solo l’imbarazzo della scelta: frutta e verdura ancora bagnata dalla rugiada, olio extravergine di oliva Igp e non,
vino Chianti e Igt, nocino e grappa, carne, formaggio stagionato di pecora, capra e mucca, confetture deliziose di frutta, miele e i prodotti dell’alveare e persino la pasta fatta in casa.

Un’occasione, quella offerta dalla domenica dedicata al biologico, per lanciare l’invito alle amministrazioni ed enti della Toscana a potenziare la ristorazione collettiva, come mense scolastiche
e ospedaliere (in Italia sono circa 791 le mense bio. Circa 80 in Toscana), per favorire lo sviluppo di un mercato di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale attraverso la leva della
domanda pubblica.

“Si può fare di più nella Provincia di Firenze – spiega Maurizio Fantini, Vice Direttore Coldiretti Firenze-Prato – l’auspicio è che le amministrazioni locali, e gli enti si
interfaccino con maggiore convinzione al mondo dell’agricoltura biologica e dei prodotti locali inserendoli all’interno dei menu delle mense, ma anche nei distributori della scuole dove purtroppo
sono sempre più presenti merendine, bibite gassate, cioccolate e patatine ricchissime di conservanti che bene non fanno al corpo di un bambino in fase di sviluppo.

Occorre avvicinare i giovani ad una alimentazione sana attraverso anche questi strumenti di uso quotidiano mettendo a loro disposizione alimenti locali, freschi e sani come spremute, frutta e
verdura di stagione anche da sgranocchiare e in grado di assicurare senso di sazietà e garantire un adeguato apporto idrico può contribuire a sconfiggere i problemi di eccesso di
peso e obesità. La “Biodomenica” vuole essere un momento anche di riflessione e di avvicinamento del consumatore ai cibi e prodotti biologici della nostra agricoltura”.

Ma la giornata dedicata al bio, organizzata quest’anno anche con la collaborazione dell’Associazione “Mediterranea Agricoltura Biologica”, “Ctm Altromercato”, “Fair”, “Alpa” e “Città Bio”
e il patrocinio del Ministero all’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, e il Ministero della Politiche Agricole, lascerà spazio anche al divertimento con un concorso per gli
amanti del bio, realizzato in collaborazione con la Webtv Ecozoom.tv. Inviando un breve video o una foto divertente, chiunque potrà vincere i premi messi in palio da Biodomenica, come un
soggiorno per due in un Bioagriturismo o delle ceste di prodotti biologici.

Per saperne di più sul concorso, sulle piazze in cui sarà presente la campagna e sui programmi, consultate il sito www.biodomenica.it.

Leggi Anche
Scrivi un commento