FREE REAL TIME DAILY NEWS

Enolò, dal produttore al ristorante, ecommerce vino BtoB per ristoratori e operatori professionali

Enolò, dal produttore al ristorante, ecommerce vino BtoB per ristoratori e operatori professionali

By Giuseppe

Enolò, dal produttore al ristorante. In un colpo solo. Tutto via web. massimo risparmio massima efficienza massima sicurezza e… tanta competenza

 

Due anni fa, Stefano Baldi ceo di Enolò, www.enolo.it, abruzzese, ma diverso da tanti altri, un po’ cittadino del mondo, un po’ attaccatissimo alla sua terra, esperienze lavorative in altri campi, si appassiona al vino e mi contatta. Mi racconta della sua idea. Approvo e appoggio subito: tutto quello che accorcia realmente la filiera commerciale, riduce costi, dà garanzie al 100% parla la mia lingua “enoico-enologica” da sempre.

Enolò è una start up, una piattaforma di vendita vino, non un e-commerce tradizionale, non un negozio online: si può dire che è un negozio itinerante fra le cantine e fra i ristoratori. Risolve problemi di uno e dell’altro, oggi così castigati dal Covid. Non me ne voglia Stefano, ma ha anticipato, ha prevenuto il Covid.

E’ un canale BtoB, in cui il web-marketing e i servizi integrati (quelli che solitamente rompono le scatole a tutti, in primis al piccolo produttore) sono il primo obiettivo, poi viene la vendita.

Anche questo mi è sempre piaciuta come regola, purtroppo messa in pratica solo  quando ero in Ferrari e in Franciacorta. La prima e principale attività di Enolò.it è quella di stendere la carta dei vini personalizzata e soggettiva,  dedicata ai ristoranti, enoteche, winebar aderenti.

Questo supera errori, vini vecchi, etichette sbagliate, vini non disponibili fornendo anche note tecniche del vino e primi rudimenti di assaggio. Tutto è in automatico compilata via web, scaricabile e stampabile, foglio per foglio, per i clienti. Non esiste nessuna app da scaricare, basta cercare sul web il  www.cartadeivini.wine/nomedelristorante con accesso gratuito e si hanno tutte le notizie.

Tramite il codice QR il cliente può, quando è già seduto al tavolo del ristorante o bar,  visualizzare dal suo smartphone la lista vini di quell’esercizio: efficienza, autonomia, velocità.

La funzione principale è quella di marketplace per i ristoranti, cioè tutta la logistica dal produttore al ristoratore in meno di 24 ore. Questo elimina quasi del tutto il fermo-vino nella cantina del  punto vendita o ristorante potendo organizzare serata per serata: la lista vini è aggiornata automaticamente in tempo reale.

Il DB di Enolò ha oggi in portfolio quasi 3000 etichette scelte da esperti, da enologi, da tecnici.

Ulteriore salto di attività e di servizio integrato alle cantine italiane, dopo anche gli accordi stesi con l’associazione Città del Vino e con altre imprese e osservatori del mercato e del consumo: l’aggiornamento dati è fondamentale.

Per questo Enolò è sbarcato sul mercato Gran Bretagna, a Londra, proprio per soddisfare altre esigenze, opportunamente visto il distacco di UK dalla UE, visto che UK è un forte mercato del vino italiano. E’ stata annunciata l’acquisizione nel business plan presentato agli investitori del round di fundraising e della campagna Ecf già in corso e già attivata di una compagnia londinese dedicata al commercio globale.

Enolò internazionalizza i propri obiettivi acquisendo un primo milestone già attivo nel canale horeca e off premise inglese ben posizionata con importanti brand di birra e alcolici. Il miglior vino italiano era un brand mancante. La scelta del Regno Unito genera importanti ritorni e benefici: per le cantine la piattaforma londinese non è solo un canale nazionale di vendita ma rappresenta una piattaforma molto più internazionale di qualsiasi altra italiana visto il fatturato, i volumi e il numero di fruitori.

Ma esiste anche un effetto di ritorno in quanto i ristoratori ed esercenti di Enolò potranno acquistare brand di alcolici e birre a condizioni super. Enolò stesso avrà un plus di valore essendo sulla piazza dei più importanti e potenti strumenti finanziari e di aste collegate al vino diventando un punto di riferimento anche per altre azioni di valorizzazione e di marketing per le etichette di vino rappresentate ed anche per lanciare altre piattaforme internazionali per il vino italiano.

Un “domino” che è partito e che non si sa dove finirà: intanto sono già operativi gli strumenti finanziari assett class certificata del vino “tokettizzati” e la certificazione richiesta con la DLT, distributed ledger technology.

Oggi in Italia la piattaforma www.enolo.it  ha 35 magnum brand operativi, 600 ristoranti “ in carta”;  in 6 mesi ha movimentato 80.000 bottiglie di vino solo sul mercato nazionale con l’obiettivo di 120-140 mila bottiglie a fine anno, compreso anche la stesura di nuovi accordi commerciali con strutture presenti sul mercato senza una logistica tecnologica attrezzata. Questo è un altro servizio, a terzi, molto importante.

Giampietro Comolli
Newsfood.com
© Riproduzione Riservata

Giampietro Comolli

Giampietro Comolli
Economista Agronomo Enologo Giornalista
Libero Docente Distretti Produttivi-Turistici

Mob +393496575297

Editorialista Newsfood.com
Economia, Food&Beverage, Gusturismo
Curatore Rubrica Discovering in libertà
Curatore Rubrica Assaggi in libertà

Redazione Newsfood.com
Contatti

 

Vedi articoli PostcoronaVirus di Giampietro Comolli

Vedi anche la rassegna stampa sempre aggiornata di Enolò

https://newsfood.com/tag/enolo/

  • Enolò, la carta dei vini digitale

    Enolò, la carta dei vini digitale

    27 MAGGIO 2020

    Piacenza, 23 maggio 2020 ”La fase2 di Covid19 impone giuste regole e modi comportamentali fra tutti, soprattutto in luoghi chiusi, dove può esserci affollamento e più contatti. Ma con questo non si deve e non si può … Leggi tutto

  • ENOLO’, INNOVAZIONE DIGITALE PER IL VINO A VINITALY 2019

    ENOLO’, INNOVAZIONE DIGITALE PER IL VINO A VINITALY 2019

    1 APRILE 2019

    ENOLO’ a VINITALY 2019 INNOVAZIONE DIGITALE PER IL VINO LA STARTUP ENOLO’ SOSTIENE L’E-COMMERCE E LA VALORIZZAZIONE TAVOLA ROTONDA ALLO STAND ASSOCIAZIONE CITTA’ DEL VINO   LUNEDI’ 8 APRILE ORE 11,30 PADIGLIONE 8 … Leggi tutto

 

Redazione Newsfood.com

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: