Emersione del lavoro in agricoltura: le leggi ci sono, l'Inps le applichi

Nel chiudere il convegno nazionale sul tema del lavoro in agricoltura, svoltosi oggi a Brindisi, il segretario generale della Uila Stefano Mantegazza ha affermato.

«Le nuove leggi che hanno riformato il mercato del lavoro in agricoltura devono essere sostenute da un’azione più intensa e puntuale da parte dell’Inps.
I dati forniti corte dei conti indicano che l’82% delle aziende agricole utilizzano il lavoro nero o presentano comunque delle irregolarità. Ciò dimostra quanto sia lunga la
strada da percorrere per una effettiva emersione del lavoro.
Le leggi ora ci sono ed è in primo luogo l’Inps che le deve applicare con maggiore determinazione. Per questo chiediamo all’istituto un confronto, non più saltuario ma che deve
assumere il ritmo di un vero e proprio negoziato, sulla migliore applicazione possibile delle norme votate dal parlamento».

Al convegno, presieduto dal segretario regionale della Uil Puglia, Aldo Pugliese, sono intervenuti tra gli altri, il ministro per le politiche agricole Paolo De Castro, l’assessore regionale
alle risorse agricole Enzo Russo. La relazione introduttiva è stata svolta dal segretario nazionale della Uila Pasquale Papiccio.

Leggi Anche
Scrivi un commento