A Bruxelles si discute sul futuro dell'acquacoltura europea

Bruxelles, 15 Novembre 2007 – Oggi e domani la Commissione europea ospiterà a Bruxelles un’importante conferenza sul tema dell’acquacoltura europea e delle sue possibilità
di sviluppo, l’obiettivo della conferenza è di far avanzare il dibattito sullo sviluppo sostenibile dell’acquacoltura europea e, in particolare, analizzare il ruolo che le
autorità pubbliche possono e debbono svolgere in questo contesto.

È prevista la partecipazione di circa 200 delegati, tra professionisti di diversi settori, rappresentanti delle autorità nazionali e regionali, scienziati, ONG e altre parti
interessate. Le priorità identificate nel quadro di una recente consultazione determineranno il futuro riesame dell’attuale strategia per un’acquacoltura sostenibile in Europa. Il
discorso di chiusura verrà pronunciato venerdì mattina dal commissario per la pesca e gli affari marittimi Joe Borg.
In merito al riesame previsto, il commissario Borg dichiarerà quanto segue: «Il riesame dell’attuale strategia in materia di acquacoltura sarà volto a liberarne il
potenziale di crescita, garantendo al tempo stesso la sostenibilità ambientale e gli standard sanitari più elevati. Dobbiamo ridurre la nostra crescente dipendenza dalle
importazioni di prodotti del mare e tradurre il nostro vantaggio tecnologico in posti di lavoro e crescita all’interno dell’UE e sul mercato mondiale dei prodotti dell’acquacoltura.«

Nel corso di quest’anno, la Commissione ha avviato un’importante consultazione con le parti interessate sul futuro di un’acquacoltura sostenibile nell’Unione europea, e l’acquacoltura stessa
sarà una delle priorità strategiche della Commissione per la politica comune della pesca nel 2008. La conferenza di questa settimana si baserà su un’analisi svolta dalla
Commissione sui principali aspetti identificati nel corso della consultazione e contribuirà ad orientare i lavori futuri.

La conferenza avrà inizio martedì mattina con una sessione plenaria. Nel pomeriggio si terranno due seminari paralleli sul ruolo che le autorità pubbliche sono chiamate a
svolgere nello sviluppo dei settori della piscicoltura e della molluschicoltura, rispettivamente. I relatori affronteranno un’ampia serie di temi, incluse le sfide del settore con riguardo alla
tutela ambientale, alla salute e al benessere degli animali, alla sostenibilità, alla pianificazione territoriale, alla salute pubblica, ai mercati e alla governance. La conferenza si
chiuderà con una sessione plenaria finale venerdì mattina, nel corso della quale il commissario Borg pronuncerà il discorso di chiusura sulla necessità di una
strategia dell’UE per l’acquacoltura.

Leggi Anche
Scrivi un commento