WINELOVE e il lusso della semplicità

WINELOVE e il lusso della semplicità

Torna dal 29 al 31 gennaio 2011 a Milano WINELOVE, l’evento italiano dedicato ai vini di alta qualità a prezzi accessibili, ideato e curato da Ludovica Amat.
Punto di riferimento per migliaia di winelovers, operatori ho.re.ca., giornalisti e blogger a caccia di scoperte e nuove promesse, WINELOVE secondo la sua filosofia, “scegliere di più e
spendere di meno” seleziona ogni anno 30 cantine, emergenti o già affermate, che vantano nella loro produzione autentici campioni di virtù tra valore e prezzo di un vino.

L’evento, in questa sua ottava edizione, riserva a tutti gli appassionati di vino e gli addetti ai lavori, il valore aggiunto della partnership con IDENTITA’ GOLOSE, the International Chef
Congress, ideato e curato da Paolo Marchi.
Il lusso della semplicità, filosofia condivisa da WINELOVE e IDENTITA’ GOLOSE, spiega la sinergia tra i due eventi, che coinvolgeranno oltre 10.000 persone. Nella prestigiosa location del
Milano Convention Centre, WINELOVE accoglierà in oltre 900 mq i visitatori, che per tre giorni potranno curiosare, assaggiare, viaggiare idealmente tra vigne e filari e sperimentare nuovi
abbinamenti con il cibo.

Il gusto e le storie appassionanti nascoste dietro ad ogni vino WINELOVE saranno raccontate personalmente dai Produttori che guideranno gli ospiti negli assaggi, serviti con fragrante pane
artigianale, profumati oli extra-vergine d’oliva, diverse stagionature di Grana Padano e molte altre delizie.

Ma WINELOVE riserva ai suoi visitatori un’altra grande sorpresa, grazie a IDENTITA’ GOLOSE infatti aprirà le porte alla cucina d’autoreospitando 9 celebri chef (fra cui Daniel Canzian del
Il Marchesino, Alessandro Negrini e Fabio Pisani de Il Luogo di Aimo e Nadia, Christian Costardi, patron del ristorante Cinzia a Vercelli e molti altri) che proporranno, in esclusiva per gli
ospiti di WINELOVE, la loro personale interpretazione del risotto, piatto simbolo del concetto il lusso della semplicità. Il risotto d’autoresarà “buono” a tutti gli effetti,
poiché concepito come iniziativa di charity in favore di Anlaids.

Winelove, il piacere della scoperta, il lusso della semplicità, il tempo per godere e imparare dal vino divertendosi.

Milano Convention Centre
Via Gattamelata 5, Milano
Sabato 29 gennaio dalle 15.00 alle 22.00
Domenica 30 gennaio dalle 11.00 alle 20.00
Lunedì 31 gennaio dalle 10.00 alle 15.00
Costo del biglietto 15€
Per maggiori informazioni: www.winelove.it

IL PROGRAMMA DI IDENTITA’ GOLOSE

DOMENICA 30 gennaio 2011

Sala Auditorium: Il Lusso della Semplicità, i segni e i gesti

ore 11.00     Massimiliano e Raffaele Alajmo, EachCook, il delitto imperfetto, Le Calandre – Rubano (Padova)
ore 11.40     Josean Martinez Alija, dalla semplicità nasce la diversità, Guggenheim – Bilbao – SPAGNA
ore 12.20     Ciccio Sultano, mangiare in dialetto, Duomo –  Ragusa Ibla

ore 13.00 pausa

ore 15.00     Davide Scabin ritorno al futuro, Combal.zero – Rivoli (Torino)
ore 15.40     Sat Bains e i piatti storici evoluti, Restaurant Sat Bains with Rooms – Nottingham – UK
ore 16.20     Paolo Lopriore, oggi, Il Canto – Certosa di Maggiano – Siena
ore 17.00     Mehmet Gürs e i princìpi di nuova cucina anatolica, Mikla – Beyoglu (Istanbul) – TURCHIA
ore 17.45     Nuno Mendes, una moderna interpretazione del passato: la storia di un viaggiatore, Viajante – Londra – UK
ore 18.25     Inaki Aizpitarte, il pensiero Châteaubriand, Châteaubriand – Parigi – FRANCIA


Sala bianca: La Pasticcieria italiana da ristorazione

ore 10.30     Gianluca Fusto e i 7 Sensi: per conoscersi, per conoscere, Gianluca Fusto Consulting
ore 11.30     Simone Padoan e le pizze dolci, I Tigli – San Bonifacio (Verona)
ore 12.30     Giuseppe Rambaldi, quando un cuoco pensa dolce, Combal.zero – Rivoli (Torino)

ore 13.00 pausa

ore 15.00     Anthony Genovese e Marion Lichtle, dolci, colori e emozioni…, Il Pagliaccio – Roma

ore 16.00     Tatsuya Iwasaki e la prima regola del suo dolce al ristorante: il rispetto della cucina, Agli Amici –  Udine
ore 17.00     Chicco Cerea e il buffet di dolci al ristorante, Da Vittorio –  Brusaporto (Bergamo)
ore 18.00     Franco Aliberti natural-mente dolce, un percorso emozionale all’interno del dolce attraverso i sensi che la mente percepisce, Vite – Coriano (Rimini)

Sala Blu: Identità di Pasta

ore 10.30     Elio Sironi, pasta fuori orario, Bulgari –  Milano
ore 11.30     Carlo Cracco e Matteo Baronetto, Pasta e mastica, Cracco – Milano
ore 12.30     Antonello Colonna e la leggenda del Cacio e pepe, Open Colonna –  Roma

ore 13.30 pausa

ore 15.00     Alfio Ghezzi e la re-invenzione dei canederli, Locanda Margon- Trento
ore 16.00     Michele Rotondo, un mare di pasta, Masseria Petrino – Palagianello (Taranto)
ore 17.00     Gianluca Fusto, l’incontro di gusti e colori della natura in un dolce a base di pasta, Gianluca Fusto Consulting
ore 18.00    Davide Scabin, la pasta può anche essere un primo, Combal.zero – Rivoli (Torino)

LUNEDI 31 gennaio 2011

Sala Auditorium: Il Lusso della Semplicità, i segni e i gesti

ore 10.20     Gino Sorbillo, Luigi Dell’Amura e Simone Padoan e la leggenda della pizza,
Pizzeria Gino Sorbillo – Napoli, Pizza a Metro – Vico Equense (Napoli),
I Tigli – San Bonifacio (Verona)
ore 11.20     Mauro Colagreco e il nostro orto invernale, Mirazur – Mentone – FRANCIA
ore 12.10     Massimo Bottura, ritorno, Osteria Francescana – Modena

ore 13.00 pausa

ore 14.45     Niko Romito, estrazione, Reale – Rivisondoli (L’Aquila)
ore 15.25     Yoshihiro Narisawa, tra la naturale ricorrenza e la gastronomia, Les Créations de Narisawa – Tokyo GIAPPONE
ore 16.10     Gennaro Esposito e il sapore autentico dell’orto campano, Torre del Saracino – Vico Equense (Na)
ore 16.50     Paul Liebrandt, espressione marina, Corton – New York – STATI UNITI 
ore 17.30     Magnus Nilsson e la scelta del giusto metodo di conservazione delle verdure , Fäviken Magasinet – Järpen – SVEZIA
ore 18.15     Emmanuel Renaut, tra Megève e il mondo, Flocons de sel –  Megève – FRANCIA


 
Sala bianca:     Identità di Birra

ore 10.00     Luigi Taglienti, a tutta birra, Delle Antiche Contrade – Cuneo
ore 11.00    Marco Stabile, quanto vale il lato amaro della birra, Ora d’Aria – Firenze
ore 12.00    Loretta Fanella birra sul velluto, Caffè Mamà – Livorno, birra sul velluto

ore 13.00 pausa

Sala bianca:     Identità di Miele

ore 15.00     Andrea Paternoster e Corrado Assenza, il Miele-mondo, Mieli Thun – Vigo di Ton (Trento), Caffè Sicilia – Noto (Siracusa)
ore 15.20     Eugenio Pol e Luciano Alberti, miele e monti, polline e pane, Vulaiga, panificazione naturale – Fobello (Vercelli), Osteria del Borgo- Borgosesia (Vercelli)
ore 16.10     Andrea Paternoster e Claudio Pregl, il “mielolio” , Mieli Thun – Vigo di Ton (Trento), Baita S. Lucia da “Fritz”- Bezzecca (Trento)
ore 16.40     Josko Sirk e il sorbetto aceto e miele, La Subida – Cormons (Gorizia)
ore 17.10     Corrado Assenza, formaggi, creme e gelati al miele, Caffè Sicilia- Noto (Siracusa)
ore 18.10     Teo Musso e le birre al miele, Birreria Baladin – Piozzo (Cuneo)

MARTEDI’ 1 febbraio 2011

Sala Auditorium: Piemonte, regione ospite 2011

ore 10.00     Marta Grassi e il territorio di mezzo: acqua dolce e acqua salata, Tantris – Novara
ore 10.40     Damiano e Giovanni Nigro, un viaggio dolce-salato attorno alla nocciola, Villa d’Amelia – Benevello (Cuneo)
ore 11.20    Pier Bussetti, passione peperone, Pier Bussetti al Castello di Govone – Govone (Cuneo)
ore 12.00     Antonino Cannavacciuolo fusione Sud-Nord, Villa Crespi – Orta San Giulio (Novara)

ore 13.00 pausa

DOSSIER DESSERT (in collaborazione con l’École du Grand Chocolat Valrhona)

ore 15.00     Corrado Assenza e Gianluca Fusto, i dolci da condividere: il dessert come elemento di relazione, Caffè Sicilia –  Noto (Siracusa),  Gianluca Fusto
Consulting
ore 16.30    Frédéric Bau e Camille Lesecq, i dolci da condividere: il dessert come elemento di relazione, Valrhona – Tain L’Hermitage – FRANCIA, Hotel Le Meurice-
Parigi – FRANCIA
ore 18.00     festa di chiusura con buffet di dolcezze dell’École du Grand Chocolat Valrhona

Sala bianca: Identità di riso e risotti

ore 10.00     Andrea Berton, riso, olio e amido, Trussardi alla Scala- Milano
ore 11.00     Enrico Bartolini e i segreti del riso soffiato, Devero- Cavenago di Brianza (Monza e Brianza)
ore 12.00     Accursio Craparo e il mondo degli arancini, La Gazza Ladra dell’Hotel Palazzo Failla –  Modica (Ragusa)
ore 13.00 pausa
ore 14.30     Cesare Battisti, Milano è tradizione, Ratanà – Milano
ore 15.30     Fabio Pisani e Alessandro Negrini, gli equilibri: il sapore dolce del riso e altre armonie, Il Luogo di Aimo e Nadia – Milano
ore 16.30     Davide Oldani, la Cucina POP (by D’O) e il gioco di squadra: Davide Novati, Alessandro Procopio e Wladimiro Nava, D’O – Cornaredo (Milano)
ore 17.30     Christian e Manuel Costardi tra Riso al pomodoro e Risi dolci, Cinzia – Da Christian e Manuel – Vercelli

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento