Weber: Tutto, ma proprio tutto, per il barbecue

Weber: Tutto, ma proprio tutto, per il barbecue

Intervista ad Alessandro Radin, AD Weber-Stephen Italia

– Quali sono le vostre principali novità?

Brichetti Weber

Brichetti Weber

 

Come sempre, Weber si affaccia alla nuova stagione con un carico importante di novità. Prima fra tutte, il lancio sul mercato del “bricchetto perfetto”, un rivoluzionario  sistema combustibile  brevettato da Weber che si accende in meno di 20 minuti, si mantiene incandescente per oltre 3 ore e non sporca. Perfezionato dopo due intensi anni di sperimentazioni, il nuovo bricchetto di Weber  è composto da  3 elementi naturali e sostenibili, facili da trovare in natura e diffusi un po’ ovunque: legno carbonizzato, acqua e amido.
Tra le novità di gamma, poi, Weber porterà nelle case e nei giardini d’Italia tanto colore e utilissimi perfezionamenti.
Si arricchiscono ad esempio di due importanti migliorie: i barbecue a gas SPIRIT PREMIUM E-330 GBS BLACK e SPIRIT PREMIUM S-330 GBS INOX. Eccellenti nella loro categoria, sono da ora dotati di serie di Sear Station, bruciatore indipendente che rafforza la potenza di cottura, e di griglia GBS per l’alloggiamento dei 6 accessori Gourmet Barbecue System: padella wok, griglia di rosolatura, piastra in ghisa, cocotte, pietra per pizza e supporto di cottura per pollo. Con la loro grande griglia di 44,5×59,5 cm, riescono a soddisfare fino a 12 coperti per volta. Hanno braciere in ghisa di alluminio, coperchio in acciaio smaltato, termometro integrato, 2 griglie di cottura in ghisa di acciaio smaltato con predisposizione Gourmet BBQ System, una griglia di riscaldamento di 57×12 cm, Sear Station e 3 bruciatori in inox, 5 barre Flavorizer in acciaio smaltato per recuperare i succhi di cottura e rendere le pietanze ancora più gustose, una accensione rapida grazie al sistema piezoelettronico, un ripiano rimovibile con vaschetta per la raccolta dei grassi, 2 piani di lavoro in acciaio inossidabile con 6 ganci portautensili, il porta condimenti, un fornello laterale incassato da 3,5 kw per preparare più piatti contemporaneamente, un mobiletto con vano per la bombola del gas (6 Kg max) e ancora il copri-bombola del gas esterno (13 Kg max) e 4 ruote girevoli di cui 2 con sistema di blocco. Assorbono una potenza di 9,36 kw.

51200001B 2015 Weber Q 1200 Gas Grill LP Purple Product Straight On

51200001B 2015 Weber Q 1200 Gas Grill LP Purple Product Straight On

Per chi ha esigenze più contenute in termini di ingombro e coperti, Weber propone la coloratissima gamma a gas Q1200 ed elettrica Q1400. Perfetti per essere collocati in terrazzi o piccoli giardini e per essere trasportati un po’ ovunque, i “Q” usano colori fashion e si tingono di elegante Granite Grey, vitale Blue, deciso Green, accattivante Orange, modaiolo Fucsia, delicato Purple e classico Dark Grey. Il barbecue elettrico Q1400 ha braciere e coperchio in ghisa di alluminio, un’ampia maniglia termoisolante, 2 griglie di cottura smaltate in ghisa di acciaio, una manopola di regolazione della temperatura, la vaschetta per la raccolta dei grassi, il telaio in nylon rinforzato con fibre di vetro. Con la sua griglia di cottura di 43 x 32 cm, soddisfa 6 coperti. Ha una potenza di 2,6 kw. Stesse caratteristiche e stessi colori per il barbecue a gas Q1200, che però aggiunge al precedente il termometro integrato, un bruciatore in inox, il tubo del gas completo di regolatore di pressione per le cartucce, l’accensione piezoelettronica e 2 ripiani pieghevoli e rimovibili in plastica termo indurita.

-Quali particolarità caratterizzano i barbecue Weber?

Alessandro Radin - AD Weber Stephen ItaliaI nostri barbecue puntano tutti all’eccellenza in termini di materiale e prestazioni. Vogliamo garantire un prodotto che soddisfi il griller esperto come quello alle prime armi. Le nostre gamme, quella a gas, quella a carbone e quella elettrica, propongono soluzioni nelle quali chiunque può trovare risposta alle specifiche esigenze: c’è chi cerca un barbecue veloce da utilizzare, chi non rinuncerebbe mai al profumo delle braci, chi non ha giardino e lo può collocare solo in un piccolo terrazzo condominale, chi ha una famiglia numerosa, chi ricerca un prodotto di design. La nostra lunga storia, che ha mosso i primi passi a Chicago nel 1952, ci ha portati non a caso a divenire leader mondiali del settore. Prima di introdurre nel mercato qualsiasi soluzione, Weber investe ingenti risorse in ricerca, sperimentazioni, ottimizzazioni. Poi, anche una volta che un prodotto ha preso piede e riscosso notevole apprezzamento al punto da divenire icona, l’azienda lo mette periodicamente in discussione per rivederlo, ottimizzarlo. Si pensi all’introduzione del termometro di serie nei barbecue a carbone, all’ideazione del sistema Gourmet Barbecue System sui barbecue a gas e a carbone che, con apposita griglia, diventano dei veri e propri forni gourmet. Si pensi alla dotazione del bruciatore indipendente Sear Station su alcune linee a gas, o si pensi ancora all’invenzione del bricchetto perfetto che dura molto più della tradizionale carbonella senza sporcare né impregnare i cibi con odori non desiderati.  Questi sono solo alcuni della lunga serie di esempi che si potrebbe elencare per giustificare quanto sostenuto sopra, ovvero che Weber punta alla qualità e alla soddisfazione del cliente. Qualsiasi cliente.

-Come sta andando il mercato in generale a inizio anno e quale andamento prevedete per il 2016?

Dovremmo ritenerci sereni, ma non lo siamo mai. Rincorriamo da sempre il massimo risultato. E non solo per ragioni di fatturato e di leadership. Vorremmo che tutti sapessero, avessero informazioni per scegliere un prodotto con coscienza, non solo in base al prezzo o alla diffusione nei canali di distribuzione. Da sempre ci impegniamo al 100% per portare in Italia il concetto del barbecue come stile di vita: uno stile di vita adatto a chi ama la natura, lo stare insieme con le persone care, il buon cibo e al contempo il mangiar sano.  Riteniamo che la vita possa essere migliorata a partire dalle piccole cose, dal quotidiano, da una passione condivisa  e sì, anche da una grigliata improvvisata che sappia trasmettere il valore dell’amicizia, della famiglia, del rispetto per se stessi e per gli altri. E allora ecco che presenziamo a eventi su eventi, che organizziamo concorsi, che stimoliamo il pubblico anche con appuntamenti on line e offline per creare confronto, sana competizione, conoscenza. Da due anni pubblichiamo un utilissimo magazine chiamato Grill On, in distribuzione gratuita presso tutti i nostri rivenditori, che raggruppa tantissime informazioni e ricette e stimoli. Da quattro anni promuoviamo la Weber Grill Academy, una scuola di cucina che organizza presso le nostre sedi di Milano, Torino, Bolzano e Vicenza lezioni di vario livello e argomento. Tutto questo per dire che la carne al fuoco anche per questo 2016 è tanta, tantissima, e quindi ci aspettiamo un pubblico sempre più numeroso, appassionato, informato. Dal 2008, anno in cui è nata la filiale di Weber in Italia, siamo sempre cresciuti con un trend medio del 20% annuo. Il 2016 non ci deluderà.

-Quali sono le vostre strategie di marketing e comunicazione?
Come detto, non c’è canale di comunicazione che Weber trascuri. Siamo presenti nelle principali fiere di settore, sponsorizziamo decine di eventi locali di vasta notorietà, sosteniamo un impegnativo calendario corsi attraverso la Weber Grill Academy, pubblichiamo un magazine ricco di contenuti, lanciamo format a squadre in grado di attrarre team da tutta Europa, sviluppiamo concorsi che coinvolgono migliaia di persone, sosteniamo una campagna stampa su radio, televisioni e giornali che veicola le nostre novità, organizziamo eventi per la stampa, siamo attivi sui social… parliamo di noi e facciamo parlare di noi perché, come detto, riteniamo l’esperienza e la corretta informazione la base per far crescere qualsiasi passione. In primis, quella gustosa e coinvolgente del barbecue.

-Prestate attenzione all’ambiente nella vostra produzione?

Assolutamente sì. Weber è una multinazionale americana con sedi in tutto il mondo e siti produttivi a Chicago, Illinois (USA). E’ una azienda green. I suoi stabilimenti produttivi sono certificati così come tutti i materiali utilizzati. Il rispetto per l’ambiente è un must talmente radicato da essere divenuto un diktat aziendale.

Quest’anno ci saranno le Olimpiadi, e la weber ha pensato di fare un grande regalo a tutti gli sportivi amanti del buon mangiare all’aria aperta. Ce ne vuole parlare?

Durante tutti gli Europei di Calcio, il leader mondiale del barbecue Weber regala una ciminiera di accensione sull’acquisto di un barbecue a carbone Original Weber e anche il calendario delle partite con tante ricette da provare al barbecue.
In 350 punti vendita che aderiranno all’iniziativa, griller e clienti potranno trovare dei libricini completi di calendari delle partite e fantastiche ricette finger food da preparare al barbecue e gustare con gli amici e con quanti condivideranno il tifo per la Nazionale!
I canali social di Weber saranno delle coinvolgenti vetrine di condivisione di immagini divertenti, momenti goliardici ed esperienze gastronomiche grazie anche alle curiose e facili ricette degli chef della Weber Grill Academy suggerite sul sito www.weber.com

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento