Vaticano: «strumentalizzate parole del Papa su Roma»

Le parole del Papa sul degrado e la povertà a Roma sono state strumentalizzate, la Sala Stampa Vaticana è intervenuta oggi nelle polemiche scatenate dal discorso del Pontefice,
che ieri, ricevendo i rappresentanti istituzionali di Roma e del Lazio, aveva sollecitato un maggiore impegno per garantire la sicurezza dei cittadini e i diritti degli immigrati nella
Capitale, sottolineando che il degrado della città si è esteso ben oltre le periferie.

«Desta meraviglia – afferma la nota della della Santa Sede – la strumentalizzazione politica che ha fatto seguito alle parole del Santo Padre». E aggiunge: «Non era certo
intenzione del Papa sottovalutare l’azione sociale che i responsabili della Città di Roma e della Regione stanno compiendo con apprezzabile impegno». Ma, precisa la nota, il
Pontefice non poteva non evocare «alcune problematiche umane particolarmente urgenti, che vanno affrontate con il contributo di tutti». Sollevato il sindaco di Roma Walter Veltroni,
che ha espresso gratitudine per le parole del Papa, definendole «un riconoscimento» al lavoro svolto dall’amministrazione comunale ma anche come «uno stimolo ulteriore».
Veltroni, riferendosi alle reazioni giunte dalla Cdl, parla di odiose strumentalizzazioni politiche, che, dice, «rischiano di trasformarsi in boomerang solo il giorno dopo».

Leggi Anche
Scrivi un commento