Valle d’Aosta: 20 intossicati da pesce crudo

Valle d’Aosta: 20 intossicati da pesce crudo

I partecipanti di una serata della rassegna enogastronomica ”Saveurs en musique” hanno manifestato nei giorni scorsi sintomi di febbre persistente e spossatezza per una tossinfezione
alimentare: l’USL di Aosta ha confermato 80 persone potenzialmente coinvolte di cui 20 casi accertati e 12 attualmente ricoverati. Tra questi l’assessore regionale al Turismo, Aurelio
Marguerettaz, e i sindaci di Brusson e Challand-Saint-Victor.

La causa è da imputarsi ad un parassita, il ”Clonorchis synensis”, individuato in un piatto di carpa marinato servito il 24 luglio scorso in un ristorante della bassa Valle. Secondo
quanto emerso, il pesce è stato acquistato da un distributore di Bolzano, ma non vi sono ancora indiscrezioni sulla sua provenienza.

Il primario del reparto di malattie infettive dell’Ospedale di Aosta ha affermato che ”sono in corso le indagini per risalire la filiera” e che “al momento tutta la documentazione del
ristoratore risulta assolutamente in regola”. Il lotto di pesce è stato sottoposto a sequestro in misura cautelare.

Andrea Della Rolle

Leggi Anche
Scrivi un commento