“Utili modifiche per garantire sicurezza con minor burocrazia e meno accanimento sanzionatorio”

“Utili modifiche per garantire sicurezza con minor burocrazia e meno accanimento sanzionatorio”

Il Presidente di Confartigianato Giorgio Guerrini esprime giudizio positivo sul decreto legislativo correttivo delle norme in materia di salute e sicurezza del lavoro approvato oggi dal
Consiglio dei Ministri.

“Apprezziamo – sottolinea Guerrini – i correttivi promossi dal Ministro del Welfare Maurizio Sacconi che rivelano la sua profonda conoscenza delle peculiarità delle piccole imprese. La
sicurezza sul lavoro è un valore fondamentale per noi e per i nostri dipendenti. Vogliamo garantirla con la prevenzione e con la formazione, non con l’eccesso di burocrazia e con
l’accanimento sanzionatorio”.

In particolare, il Presidente Guerrini considera “opportune le semplificazioni di alcuni adempimenti, il coinvolgimento degli organismi paritetici ed il potenziamento del ruolo degli Enti
bilaterali rappresentativi delle parti sociali, la riformulazione delle sanzioni in base a criteri che mantengano la deterrenza e la dissuasività dei comportamenti scorretti, ma senza
gli eccessi che puniscono allo stesso modo gli errori formali e le violazioni che causano situazioni di pericolo reale per i lavoratori”.

“Soprattutto in questa fase di crisi – sottolinea il Presidente di Confartigianato – le piccole imprese hanno bisogno di norme certe, ispirate a criteri di semplicità e concretezza. Per
garantire migliori condizioni di sicurezza del lavoro bisogna puntare all’educazione ed alla prevenzione attraverso poche regole chiare, procedure snelle ed efficaci, sostegno mirato per gli
investimenti delle piccole e medie imprese e per la valorizzazione delle buone prassi”.

Leggi Anche
Scrivi un commento