Nelle aziende dotate di sistemi di gestione della sicurezza sono più bassi gli indici infortunistici

Nelle aziende dotate di sistemi di gestione della sicurezza sono più bassi gli indici infortunistici

Le aziende che adottano Sistemi di Gestione della Sicurezza sul Lavoro (SGSL) basati sugli standard definiti da appositi Istituti fanno registrare indici infortunistici piu’ bassi rispetto a
quelli delle aziende dello stesso settore che non li adottano. Secondo una rilevazione INAIL, le aziende che seguono i Sistemi suggeriti dal British Standard Institute e che hanno ottenuto la
relativa certificazione registrano un indice di frequenza degli infortuni mediamente ridotto del 15%, con punte del 62% nell’industria mineraria, e del 46% nella chimica e nei trasporti. Per
quanto riguarda l’indice di gravita’ degli infortuni, la riduzione sale al 22% con punte fino al 65% nell’industria mineraria e nella metallurgia. Anche l’INAIL ha recentemente varato le sue
Linee di Indirizzo per l’applicazione di buone prassi in tema di sicurezza, salute ed ambiente nei settori dell’energia, a seguito di un accordo siglato con l’ASIEP (ora Confindustria Energia).
Le linee di indirizzo, che sono conformi alle direttive indicate dall’UNI, a quelle del British Standard Institute e all’UNI EN ISO 14001 per l’integrazione con la gestione ambientale, hanno lo
scopo di favorire la prevenzione, contribuire ad una minore incidenza infortunistica, e consentire l’accesso alle riduzioni contributive previste dall’INAIL in favore delle imprese “virtuose”. I
primi Sistemi di Gestione basati su queste Linee di Indirizzo saranno sperimentati nel corso di quest’anno in aziende di particolare rilievo nazionale. Anche nel campo delle fonderie si stanno
sviluppando iniziative per rendere quella importante realta’ produttiva un ambiente di lavoro sano e sicuro. INAIL e Assofond, l’Associazione che rappresenta le fonderie italiane, hanno
recentemente siglato un nuovo accordo di collaborazione, che rappresenta un ampliamento del piano gia’ avviato un anno fa da Assofond ed al quale ha finora aderito il 50% delle aziende associate.
L’obiettivo e’ quello di attuare, attraverso meccanismi virtuosi posti in atto direttamente dalle imprese, azioni di riduzione degli infortuni, e di monitorare l’efficacia dei meccanismi di
sicurezza utilizzati grazie all’uso di una serie di indicatori, sia qualitativi che quantitativi.

Leggi Anche
Scrivi un commento