Un test del DNA prevede l’inizio della menopausa

Un test del DNA prevede l’inizio della menopausa

Un test del DNA può prevedere l’inizio della menopausa per le donne e tale esame potrebbe essere presto disponibile sul mercato.

Questi i risultati di una ricerca dell’Università di Exeter dell’Institute of Cancer Research (ICR), diretta dalla dottoressa Anna Murray e pubblicata da “Human Molecular Genetics”.

Gli scienziati hanno analizzato più di 2000 volontarie, sia signore affette da menopausa precoce che colleghe immuni da tali problema. L’osservazione dei DNA ha evidenziato come 4 geni
in particolare sembrano avere un influsso fondamentale sull’età dell’ultima ovulazione. Perciò, spiegano gli esperti, un test in grado di rilevare tali geni darebbe informazioni
vitali sul fenomeno biologico in questione.

Conclude la dottoressa Murray: “Si stima che la capacità di concepire di una donna cominci a ridursi, in media, dieci anni prima dell’inizio della menopausa. Pertanto, le donne che sono
destinate ad avere una menopausa precoce e ritardano la gravidanza fino ai 30 avranno hanno più probabilita’ di avere problemi di concepimento “.

FONTE: Anna Murray, Claire E. Bennett, John R.b. Perry, Michael N. Weedon, Reprogen Consortium, Patricia A. Jacobs, Danielle H. Morris, Nicholas Orr, Minouk J. Schoemaker, Michael Jones,
Alan Ashworth, and Anthony J. Swerdlow. Common genetic variants are significant risk factors for early menopause: results from the Breakthrough Generations Study. Human Molecular Genetics,
October 17, 2010 DOI: 10.1093/hmg/ddq417

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento