Tre autisti di camion del PAM uccisi in Darfur

KHARTOUM – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM) ha condannato oggi l’uccisione di tre autisti di camion noleggiati dal PAM, colpiti a morte mentre lavoravano per
l’agenzia per l’assistenza alimentare delle Nazioni Unite in Darfur.

“Il PAM è profondamente addolorato e scioccato dall’uccisione di tre uomini coraggiosi che conoscevano i pericoli cui andavano incontro ma continuavano a lavorare instancabilmente per
alleviare le sofferenze e portare cibo agli affamati del Darfur”, ha detto Kenro Oshidari, Rappresentante del PAM in Sudan che ha avuto conferma oggi dell’accaduto.

Tutti e tre gli uomini lavoravano per la compagnia di autotrasporto Abbarci. Sono circa 2.000 gli autisti sotto contratto che lavorano per il PAM in Darfur dove l’agenzia consegna cibo a 3
milioni di persone nel corso della sua più ampia operazione a livello mondiale.

Il PAM non ha informazioni su chi siano i responsabili delle uccisioni.

Due degli autisti sono stati uccisi nell’incidente avvenuto ieri, mercoledì
16 ottobre, nel sud del Darfur, lungo la strada tra le città Ed Daien e El Obeid. Gli uomini stavano ritornando a El Obeid dopo aver consegnato gli aiuti alimentari. Recentemente dieci
peacekeepers dell’Unione Africana erano stati uccisi nella stessa zona, nel Darfur.

L’attacco precedente, che ha coinvolto il PAM, ha avuto luogo venerdì 12 ottobre durante la festività musulmana di Eid, nel sud del Darfur, lungo la strada che unisce la capitale
della regione, Nyala, e la città di El Fasher, principale località nel nord del Darfur. Circa 25 sacchi di grano sono stati rubati dal camion nel corso dell’attacco armato.

Leggi Anche
Scrivi un commento