Infrastrutture abruzzesi: entro il 2008 appalto per galleria «Serralunga»

Roma, 16 Ottobre 2007 – Con oltre 75 milioni di euro l’area della provincia aquilana potrà realizzare opere viarie di interesse strategico: entro giugno 2008 è previsto
l’affidamento dei lavori per il collegamento tra la Piana di Campo Felice e l’Altopiano delle Rocche, entro il 2008 l’avvio del primo lotto funzionale del tracciato SS 260
«Picente», Cagnano Amiterno-Amatrice.

Lo stabilisce l’intesa siglata stamane a Roma, nell’ambito dell’accordo di programma quadro sulla mobilità, nella sede del Ministero allo Sviluppo economico, alla presenza del capo
dipartimento Aldo Mancurti, tra il Ministero allo Sviluppo Economico, rappresentato da Giuseppe Guerrini, il Ministero alle Infrastrutture, rappresentato da Danilo Scerbo, l’Assessorato ai
Trasporti, rappresentato da Tommaso Ginoble, l’ Anas, rappresentata dal condirettore Michele Minenna, e dal capo dipartimento Valerio Mele, e dalla Provincia dell’Aquila, rappresentata dal
Presidente, Stefania Pezzopane, e dall’assessore ai Trasporti, Pio Alleva. Soddisfatto Tommaso Ginoble, secondo cui «L’Anas si impegna a sbloccare i lavori per la galleria di Serralunga e
a concludere la procedura di gara entro il 30 giugno 2008. Contestualmente l’Anas, quale soggetto attuatore, si impegna ad iniziare i lavori, entro il 2008, del primo lotto della strada di
collegamento Cagnano Amiterno-Amatrice e a completarne la progettazione».

Gli interventi possono contare su uno stanziamento complessivo di 75 milioni di euro, di cui circa 28 milioni, per il collegamento Campo Felice- Altopiano delle Rocche; 15 milioni per il primo
lotto funzionale del tracciato Cagnano Amiterno -Amatrice e, sempre per quest’ultima opera, su ulteriori 31 milioni già stanziati con delibera Cipe n.3 del 2006. La realizzazione
dell’arteria di collegamento tra Campo Felice e l’Altopiano delle Rocche rientra tra gli interventi strategici di preminente interesse nazionale, già inserito nella Legge Obiettivo.
Infatti, il collegamento è da intendersi come ramo di chiusura tra l’asse autostradale rappresentato dalla A/24 ed A/25 mediante il collegamento tra la bretella di raccordo con la SS.
584 di «Lucoli» e il tratto di strada stalle SS. n. 5 bis «Vestina sirentina», nell’ambito territoriale dei comuni di Lucoli, Tornimparte, Rocca di Cambio, Rocca di
Mezzo e Ovindoli e Celano nella provincia dell’Aquila. «I principali obiettivi che si sono voluti cogliere – ha spiegato ancora l’assessore Ginoble – sono il superamento dello squilibrio
tra domanda e offerta nei comprensori dell’Altopiano delle Rocche e Campo Felice; la necessità di uno sviluppo ecosostenibile e di valorizzazione turistica, nonché una valenza
anche ai fini della protezione civile con tempi di collegamento dal comprensorio delle Rocche alla viabilità nazionale ridotti di circa ’50 minuti».

L’assessore Ginoble ha, infine, ricordato che, in favore dei comuni interessati dall’opera pubblica sono già stati erogati 12 milioni di euro per il miglioramento della viabilità,
del sistema dei parcheggi, delle piste ciclabili e delle reti idriche. Hanno partecipato all’incontro anche i dirigenti regionali, Luigi De Collibus, Ezio Maria Pipino, e Mario Zordan. Il
Presidente della Provincia, Stefania Pezzopane, ha dichiarato che l’intesa sottoscritta rappresenta lo start up per due opere di interesse strategico. «Ringraziamo l’assessore Ginoble –
ha aggiunto – per l’impegno profuso in quest’ area. Nei prossimi mesi verranno appaltati 42 milioni di euro per rafforzare i collegamenti tra la capitale e Campo Felice, attraverso la galleria
di Serralunga, e , per il terzo lotto (San Pelino Marana), attraverso il tracciato l’Aquila-Amatrice. Nell’occasione di oggi – ha concluso il Presidente Pezzopane – abbiamo chiesto all’Anas per
finanziare un ulteriore lotto di collegamento tra l’Aquila e Pizzoli».

Leggi Anche
Scrivi un commento