Tir e prezzi, Zecchini Presidente ambulanti Confesercenti: «ridicole certe polemiche»

“La polemica sui prezzi sfiora il ridicolo. Come si fa a prendere come esempio di aumento dei prezzi le ciliegie argentine “notoriamente di stagione”, che all’ingrosso a Roma costano già
10,50 euro e per giunta da acquistare in un mercato alla moda come quello di Campo de’ Fiori? Se poi consideriamo anche lo sciopero dei tir si potrebbe ricordare che sempre all’ingrosso
c’è anche allo stesso prezzo delle ciliegie il radicchio rosso tardivo. Ancora meglio comprare i pinoli che all’ingrosso costano 34 euro e per contorno non farsi mancare i funghi
pioppini con la modica spesa di 10 euro all’ingrosso.

Consigliamo per frutta o i mirtilli dell’Argentina a 18 euro sempre all’ingrosso, oppure i lamponi del Trentino a 20. Peccato che i meloni non vengano nemmeno trattati al mercato all’ingrosso
colpevoli di essere fuori stagione. E l’elenco completo si può trovare sul sito del centro agroalimentare di Roma. Si potrebbe finire dicendo: buon appetito. Invece sarebbe il caso di
affrontare il tema dei prezzi senza polemiche forzate, nella chiarezza, ma senza indulgere in guerre inutili e strumentali”.

Leggi Anche
Scrivi un commento