Autotrasporto, Coldiretti: 7 giorni per normalità

Ci vorrà circa una settimana per ristabilire la completa normalità nella distribuzione di prodotti alimentari ed occorre quindi vigilare in questo arco di tempo per fermare
accaparramenti, rincari e speculazioni che si stanno verificando sul mercato, è quanto afferma la Coldiretti nel commentare positivamente la decisione della sospensione del fermo assunta
dagli autotrasportatori in sciopero.

Si tratta di una buona notizia che – sottolinea la Coldiretti – potrà consentire la ripresa delle spedizioni di migliaia di tonnellate di frutta e verdura ferma a marcire nelle aziende
agricole, nei magazzini e nei mercati, ma anche di garantire la normale distribuzione di mangime negli allevamenti che potranno tornare a consegnare quotidianamente il latte prodotto. Per
favorire l’approvvigionamento delle merci con il rapido rifornimento degli scaffali dei supermercati che si stanno svuotando è anche positiva – continua la Coldiretti – il decreto
firmato dal ministro dei Trasporti che consente la circolazione eccezionale dei mezzi pesanti anche per la giornata di domenica 16 dicembre. Il fermo degli autotrasporti – conclude la
Coldiretti – ha causato danni per 50 milioni di euro al settore agroalimentare in Italia e all’estero dove i danni rischiano di essere strutturali con importanti fette di mercato che sono state
occupate da concorrenti stranieri come nel caso degli agrumi provenienti dalla Spagna.

Leggi Anche
Scrivi un commento