Storico Ribelle: è il nuovo nome del vero Bitto di montagna

Storico Ribelle: è il nuovo nome del vero Bitto di montagna

Dopo la BREXIT, adesso la BITTOEXIT

Mercoledì, 21 settembre 2016
Si chiamerä  STORICO RIBELLE, quel mitico formaggio BITTO che conoscevo ed amavo: continuerò a degustarlo, cambierà solo il nome: da BITTO STORICO a STORICO RIBELLE

Venerdi prossimo, da Torino- “ Terra Madre Salone del Gusto”  la Storia millenaria di un formaggio che, per restare unico deve cambiare il nome:

Attilio Scotti
Newsfood.com

===============================================

attilio-scottiAttilio dr. Scotti
Giornalista professionista
tess. 11168 Ass. Indipendente Giornalisti Svizzeri
Food & Wine Consultant, Pubbliche relazioni
Eventi enogastronomici
Membre de la Presse Ass.Suisse
des Sommelier Professionels

CH.6877 Coldrerio- Canton Ticino: PO box 88
Telefoni: ++91.646.86.33 –  Mobile ++79.886.39.67
e-mail: attilioscotti@bluewin.ch

 

Redazione Newsfood.com

 

Dal sito:

RibellidelBitto
Cronache di un gruppo ribelle di produttori e coproduttori di montagna. Davide non si arrende a Golia (lobby agroindustriale)

LUNEDÌ 19 SETTEMBRE 2016
I “territori del cibo” con i ribelli del bitto

(18.09.16) L’ex bitto storico (il nuovo nome verrà ufficialmente proclamato a Torino al Salone internazionale del gusto – Terra madre venerdì 23 settembre) fa parte – da fondatore – della rete “Territori del cibo”. Una rete nata ad aprile di quest’anno a Gandino (Bg), patria del mais spinato. Fanno parte della rete oltre all’ex bitto storico e al mais spinato il vigneto Capretti di Brescia (con il vino della Pusterla), lo stracchino all’antica della valle Imagna, l’asparago rosa di Mezzago (Mb), il grano saraceno di Teglio (So), il pan gialt di mais marano e segale di Nova milanese (Mb). Ha avanzato la propria candidatura per entrare nella rete la patata biancona di Esino Lario (Lc). Uniti dall’obiettivo di tutelare storia e tradizione (non per imbalsamarle ma per valorizzarle come fattore di sviluppo locale a 360°) le realtà della rete non potevano che schierarsi energicamente a favore dell’ex bitto storico. Lo hanno fatto con parole molto chiare e forti.
L’auspicio è che arrivino analoghe prese di posizione e concrete azioni di sostegno ai ribelli del bitto da parte di tante altre realtà  del mondo del cibo buono pulito e giusto.

 

Cosa dice Google News (mercoledì, 21 settembre ore 17:58):

Circa 171 risultati (0,32 secondi)
Redazione Newsfood.com
Leggi Anche
Scrivi un commento