Stati Uniti, il testamento biologico va su Internet

Stati Uniti, il testamento biologico va su Internet

Poter esprimere le proprie ultime volontà in maniera chiara e diretta, con più semplicità e meno burocrazia.

Questa ha la filosofia che ha portato Google Health a dare la possibilità agli utenti di inserire, via Internet, il proprio testamento biologico.

Dopo aver creato il proprio profilo, si possono caricare le scannerizzazioni dei documenti medici e dei referti sanitari.

Eventuali collaboratori o parenti possono consultare la cartella ma non modificarla, privilegio riservato agli utenti.

Come già scritto, la funzione più importante è l’ archiviazione dell’ advance directive: una sorta di testamento biologico, che consente di pianificare e comunicare le
volontà di fine vita nel caso si dovesse essere incapaci di comunicare.

In caso di bisogno, tale documento potrà essere disponibile per comunicare la volontà dell’ autore, incapacitato da gravi incidenti o malattia terminale.

Va notato come si tratta di un documento ufficiale, che limita la discrezionalità del medico.

Affinché abbia valore legale, il biotestamento è stato creato per rispettare la forma giuridica necessaria.

In esso, c’è il richiamo alla normativa vigente nel singolo Stato del trattamento di fine vita, i documenti necessari per compilarlo, i soggetti incaricati di tenere conto delle
volontà che si sottoscrivono nell’advance directive.

Riguardo allo Stato di New York, ad esempio, bisogna compilare un modulo prestampato, scegliendo tra diverse opzioni disponibili: se si vogliono donare gli organi e quali, che destinazione si
vuole dare: dopo l’espianto (trapianto, terapia, ricerca, insegnamento).

Bastano poche crocette per indicare quali tipi di trattamento medico si intendono rifiutare: rianimazione cardiaca, respirazione meccanica, nutrizione e idratazione artificiale, antibiotici.

Il documento individua anche una sorta di esecutore testamentario: l’health care agent (e un vicario) incaricato di far rispettare il testamento e di prendere decisioni al posto del
malato.

Il lascito, per diventare esecutivo, deve essere firmato da due testimoni maggiorenni.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento