Sci di fondo e ciaspole: Assi portanti della Val Gardena

Sci di fondo e ciaspole: Assi portanti della Val Gardena

Per gli amanti dello sci di fondo e delle camminate sulla neve, che stanno prendendo sempre più corpo sia nel mondo agonistico che in quello amatoriale, la Val Gardena
da tempo si è attrezzata per venire incontro alle loro esigenze. Il punto strategico è sul Monte Pana, a 1640 metri, dove è stato creato un Centro per lo sci che
dispone di un anello con una trentina di chilometri di tracciati.

La posizione poi del monte è quanto di meglio si possa desiderare per godere di un paesaggio tra i più belli delle nostre Alpi con il Sasso Lungo e i massicci del Cir e del Sella
attorno. Se poi a questi s’aggiunge il Parco Naturale Puez-Odle (Patrimonio dell’Umanità) si comprende perché di anno in anno aumenta il numero degli ospiti, molti
provenienti dall’estero, per dare nuovo vigore al proprio corpo.

La pista della Vallunga, vicino a Selva, è quella che s’immette nel Parco che abbiamo detto mentre l’area Val Gardena-Alpe di Siusi (115 km) rientra nel circuito (1300 km di piste)
Dolomiti Nordic Ski che è il più grande carosello di sci di fondo d’Europa. Si tratta di 11 comprensori con un unico skipass e con piste di prim’ordine.

Tornando al Monte Pana è il caso di ricordare che sono stati disposte cinque serpentine da 2,5 a 7,5 chilometri adatte sia per i principianti come per coloro che fanno skaing. ognuna con
dislivelli variabili. La più lunga è quella della Val Scura: 7,5 km con 270 metri di dislivello.

Dette queste cose, nello scorrere il programma della prossima stagione sciistica, è il caso di ricordare che per sabato 3 dicembre si parte con il primo raduno di fondo dal nome “a
porte aperte”
. Si protrarrà per tutto il giorno e già immaginiamo la moltitudine di ospiti che con gli sci ai piedi prenderà d’assalto Monte Pana.

Per la “Serata di sci di fondo al chiaro di luna” (due serate a luna piena con inizio alle 20) dovremo attendere l’ok dello Sci Club Gardena, che è l’organizzatore.

Intanto è bene prendere nota di queste date: 22 gennaio Val Gardena Ciaps (la corsa con le racchette aperta a tutti), 4 marzo la Coppa Italia e la gara provinciale di
fondo
; 11 marzo Gara nazionale giovani di salto e combinata nordica.

Un programma interessante al quale, poi, si dovranno aggiungersi gli appuntamenti folcloristici e gastronomici che rientrano nella tipica vita di una tra le nostre più belle
località dolomitiche.

Informazioni: www.valgardena.it

Bruno Breschi
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento