Scandalo di carne di cavallo, tracce di farmaci pericolosi

Scandalo di carne di cavallo, tracce di farmaci pericolosi

Un farmaco pericoloso per l’uomo è entrato nella carne destinata al consumo.

Questo il risultato dei controlli delle autorità, nati in seguito al problema della carne di cavallo negli hamburger, in teoria solo manzo.

Come spiega il Guardian, la notizia è stata resa pubblica dal ministro dell’Agricoltura
David Heath, che ha identificato il farmaco come phenylbutazone. Usato dai veterinari come antidolorifico, se presente in alimenti può favorire diverse malattie, da disturbi del sangue
al cancro. Tuttavia, precisano i media, non vi è traccia del farmaco nei prodotti Findus, nonostante il loro coinvolgimento nel problema delle lasagne con carne equina.

Nonostante la buona notizia, il problema rimane veramente grave.

Un altro politico, la deputata Anne McIntosh, riassume così il lavoro della commissione ambiente da lei presieduta: ” Le dimensioni dello scandalo sono da togliere il fiato. Pensiamo che
ci saranno presto nuove rivelazioni. Questa storia è tutt’altro che finita”.

E, se la polizia colpisce i macelli irregolari, altri personaggi tentano di rassicurare il pubblico. Così, di fronte a curiosi e fotografi, premier Cameron ha mangiato un pasticcio di
carne davanti al parlamento. Operazione simile, esito diverso: messo davanti ad un piatto di spaghetti alla bolognese, il ministro del tesoro si è rifiutato di consumarli. E fotografi e
giornalisti erano pronti a documentarlo.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento