Rossi Motoriduttori e Habasit rafforzano l'alleanza

Modena – Nell’ottobre del 2004 Rossi Motoriduttori, Gruppo modenese leader in Europa nella produzione di riduttori e motoriduttori, e Habasit, Gruppo svizzero leader mondiale nei nastri
per trasporto e nelle cinghie di trasmissione, hanno dato vita a una joint venture.

L’alleanza si basava sull’intenzione di rafforzare la collaborazione tra le due società e di incrementare l’espansione a livello internazionale.

I risultati di questi anni costituiscono la prova migliore del successo della joint venture che ha dimostrato una rilevante importanza strategica per entrambe le aziende.

Al fine di accelerare il percorso di crescita dei due gruppi affinché possano assumere in tempi brevi una effettiva dimensione internazionale, è stato effettuato il trasferimento
di un’ulteriore quota di Rossi ad Habasit, che porta così al 51% la partecipazione della società svizzera nel Gruppo modenese.

Il network di vendita del Gruppo Habasit (34 filiali commerciali e centinaia di distributori) permetterà al Gruppo Rossi Motoriduttori di penetrare e presidiare nuovi mercati.

La famiglia Rossi Greco continuerà a portare avanti lo sviluppo attuale e futuro del Gruppo, con l’impegno e la determinazione che le sono proprie.

Particolarmente intense sono infatti le attività di investimento attualmente in corso (22 milioni di euro nel 2008) e già previste per i prossimi anni sia sul territorio locale e
nazionale sia sui mercati internazionali.

Lo stabilimento di Ganaceto è oggetto di un significativo ampliamento e di un investimento pari a 10 milioni di euro (con la previsione di investirne altrettanti nel 2009) in nuovi
macchinari e impianti per incrementarne la capacità produttiva.

È stato appena completato anche il raddoppio dello stabilimento della società Smei di Lecce, che fa sempre capo al Gruppo. Per il 2008 sono previsti 5 milioni di euro per nuovi
macchinari e impianti, destinati a salire a 9 per il 2009.

Inoltre, nei primi mesi di quest’anno debutterà il nuovo stabilimento produttivo impiantato in India per rispondere alla domanda del mercato locale. Sarà a pieno regime nel 2009
con una cinquantina di dipendenti.

Nel 2007 il Gruppo Rossi Motoriduttori, che conta oltre mille dipendenti, ha realizzato un fatturato consolidato superiore ai 150 milioni di Euro con un Ebit dell’11%.

Sempre nello stesso anno il fatturato consolidato del gruppo Habasit è stato di 517 milioni di euro.

Questi eccellenti risultati hanno convinto gli azionisti di entrambe le società a dare vita a ulteriori partnership.

Una prima iniziativa punta ad aggredire in modo strutturato il vasto mercato degli Stati Uniti.

La famiglia Habbeger, azionista del Gruppo Habasit, e la famiglia Rossi Greco, azionista di Rossi Motoriduttori, hanno deciso di investire importanti risorse nella costituzione di una nuova
società, che opererà nel settore dei motoriduttori, con quote detenute al 50%.

Il primo obiettivo della società sarà la realizzazione di un nuovo stabilimento produttivo ad Atlanta, negli Usa, adiacente all’attuale stabilimento Habasit.

La nuova struttura, destinata alla produzione e allo stoccaggio di riduttori e motoriduttori, sarà operativa nei primi mesi del 2009 e costituirà la testa di ponte per lo sviluppo
del Gruppo Rossi negli States, garantendo un servizio efficace e di eccellenza come richiesto dal mercato Usa.

Questo impegno comune accompagnerà le aziende nell’accelerare la crescita profittevole dei prodotti Rossi in America.

Gli azionisti delle due società hanno allo studio ulteriori nuovi sviluppi congiunti.

GRUPPO ROSSI MOTORIDUTTORI – Nasce a Modena nel 1953 su impulso del fondatore Gilio Rossi che aveva intuito da subito le grandi potenzialità di sviluppo del comparto dei
riduttori e dei motoriduttori.
Ricerca costante di nuove soluzioni, massima affidabilità del prodotto e assistenza tecnica costituiscono le peculiarità su cui si fonda l’espansione del Gruppo, dapprima su scala
nazionale e poi internazionale attraverso acquisizioni di aziende produttive e apertura di filiali all’estero.
Attualmente conta 4 stabilimenti produttivi in Italia, 9 stabilimenti di montaggio nel mondo, 10 filiali sui mercati internazionali, 70 fra distributori e importatori, di cui 30 in
Italia.
Il fatturato è passato dai 63 milioni di euro del 1996 agli oltre 150 del 2007 con una quota export pari al 55%. Complessivamente dà lavoro a oltre 1000 persone.

GRUPPO HABASIT – Fondato nel 1946 a Basilea da Fernand e Alice Habegger, il Gruppo si è affermato negli anni come leader mondiale nella produzione di cinghie di trasmissione di
potenza e di nastri per trasportatori.
Sistemi produttivi all’avanguardia, copertura globale del servizio, investimenti ingenti in ricerca e sviluppo gli hanno consentito di espandersi sullo scenario mondiale.
Attualmente si avvale di 17 stabilimenti produttivi e di oltre 30 società affiliate. Può contare su una rete di rappresentanti in 70 paesi e dispone di 250 service center in tutto
il mondo.
Il fatturato è passato dai 162,5 milioni di euro del 1996 ai 517 milioni di euro del 2007. Complessivamente dà lavoro a 3500 persone.

Leggi Anche
Scrivi un commento