Riparte il Progetto PARI nella Provincia di Chieti

È iniziata la nuova fase del Programma PARI finalizzato a rafforzare le politiche occupazionali di soggetti svantaggiati attraverso azioni di sostegno, incentivazione e formazione.
La Provincia di Chieti ha emanato un avviso pubblico rivolto ai lavoratori ed alle imprese che siano interessate all’assunzione di tali soggetti, all’attivazione di tirocini formativi o
all’adeguamento delle competenze professionali.

«Attraverso il Programma, ha affermato il Presidente della Provincia Sen. Tommaso Coletti, la Provincia vuole essere vicina ai lavoratori che hanno perso il posto di lavoro e
fornire loro una concreta opportunità di reinserimento» .

Il Programma PARI prevede incentivi economici e contributi per i datori che assumeranno: 5.000 euro per ogni assunzione a tempo indeterminato anche parziale. Nel caso di part time inferiore a
30 ore settimanali il contributo sarà corrisposto in misura proporzionalmente ridotta al numero delle ore.

A ciascuno dei lavoratori e delle lavoratrici disoccupati che aderiranno al programma mediante sottoscrizione di un apposito Patto di Servizio sarà assegnato un voucher formativo
di importo massimo di 3.000 euro che potrà essere utilizzato come contributo spendibile in attività formative e/o tirocini della durata massima di 6 mesi con impegno
mensile di almeno 100 ore.

Il voucher spetta:

– al datore in caso di assunzione a tempo indeterminato e/o determinato della durata minima di 12 mesi, sempre che il lavoratore non ne abbia usufruito nell’ambito del proprio piano d’azione
individuale;

– direttamente al lavoratore in misura pari a 450 euro mensili in caso di partecipazione dello stesso ad un tirocinio di formazione e orientamento della durata massima di sei mesi.

Possono presentare domanda entro il I settembre 2008 i disoccupati da più di 12 mesi alla data di emanazione del bando e le donne di età compresa tra 33 e 50 anni.

Le aziende possono a loro volta manifestare interesse all’assunzione dei soggetti aderenti presentando domanda entro il 30 settembre 2008.

Le domande devono essere presentate al Centro per l’Impiego compilando i moduli allegati al bando: i datori potranno inoltrare domanda anche per posta al Centro per l’impiego territorialmente
competente in ragione dell’ubicazione della sede di lavoro, mentre i lavoratori/lavoratrici dovranno recarsi personalmente al Centro per l’impiego di riferimento per territorio di residenza.

Leggi Anche
Scrivi un commento