Quote latte: Le multe vanno pagate

Quote latte: Le multe vanno pagate

“Conosco bene le difficoltà del settore e mi dispiace togliere qualsiasi illusione: le sanzioni sulle quote latte vanno pagate e vanno rispettate le scadenze definite dall’Unione europea”.
Lo afferma il ministro delle Politiche agricole, Giancarlo Galan, intervenendo in audizione in Commissione agricoltura della Camera.  

“La questione delle quote latte – aggiunge Galan – è stata chiusa già dal mio predecessore Zaia e con il decreto legge dell’aprile 2009”.   

Galan spiega di aver fatto svolgere approfondimenti sulla questione delle multe sulle quote latte dopo che un rapporto dei Carabinieri aveva fatto insorgere qualche dubbio che il metodo di
conteggio potesse non essere regolare. “Ma è stata fugata qualsiasi perplessità – dichiara Galan – Non è emerso nessun elemento che rimetta in discussione quanto emerso in
precedenza”.                      

Galan sottolinea come sulle quote latte “tutto quello che era possibile fare è stato fatto” e a breve sarà inviata una lettera che chiarisce alle Regioni, province e associazioni di
rappresentanza gli esiti dell’ indagine suppletiva su quote e multe svolta dal Commissario delle quote latte, dipartimento Mipaf e Agea.  

Nel corso dell’audizione è stato chiesto a Galan da diversi deputati di sbloccare il fondo di 45 milioni di euro destinato ai produttori che hanno investito nell’acquisto di quote per
mettersi in regola.   

“Ma quei fondi devono venire fuori dalle multe – spiega Galan -, quindi se si pagano le multe li abbiamo. Formalmente serve anche un decreto del ministero dell’Economia, che però non lo fa
proprio perché i soldi non sono disponibili”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento