Povertà e mancanza d’istruzione aumentano i morti per tumore

Povertà e mancanza d’istruzione aumentano i morti per tumore

I tumori sono di per sé pericolosi. Se però colpiscono in presenza di povertà e mancanza d’istruzione, il loro potenziale di morte aumenta nettamente, specie se i malati
sono anziani.

Le considerazioni arrivano da una ricerca dell’Università Nihon Fukushi (Giappone), diretta dal dottor Katsunori Kondo e divulgata dal quotidiano “Yomiuri Shimbun”.

L’equipe nipponica ha lavorato sui dati di 15.025 soggetti: individui over 65, residenti nella prefettura di Aichi (Giappone centrale) od in quella di Kochi (Giappone occidentale), tutti sani
all’inizio dell’esperimento. I volontari sono stati tenuti sotto controllo per 4 quattro anni, fino al maggio 2008.

Durante tale osservazione, i maschi con un reddito annuo inferiore ai due milioni di yen (circa 17.500 euro) hanno manifestato un rischio di morte per cancro superiore 1,9 volte rispetto a
quello dei pari età benestanti (reddito di almeno 4 milioni di yen). Fenomeno simile nei soggetti con un basso livello di istruzione (6-9 anni complessivi dedicati allo studio): le loro
possibilità di morte per neoplasia erano 1,46 volte superiori rispetto ai coetanei istruiti, con cioè almeno 13 a scuola.

Gli scienziati ritengono che povertà e poca istruzione sostengano il tumore riducendo la consapevolezza di comportamenti salutari e di tutela sanitaria. Detto altrimenti, “I soggetti con
meno anni di scuola e più poveri hanno comportamenti piu’ a rischio, come l’uso di alcol e sigarette ,inoltre si sottopongono a meno controlli”.

FONTE: “Study: Poor, less educated at more risk of cancer death”, Daily Yomiuri Online, 19/02/011

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento