Piada, saraghina e “poveracce” dell’Osteria del Gran Fritto in Tour ad Amalfi

Piada, saraghina e “poveracce” dell’Osteria del Gran Fritto in Tour ad Amalfi

Amalfi, 29 settembre 2013

La cucina del porto canale di Cesenatico ospite della costiera Amalfitana

Per due giorni piada, saraghina e “poveracce” dell’Osteria del Gran Fritto protagoniste sulle tavole della penisola sorrentina

– Il borgo marinaro di Marina di Cassano è uno dei luoghi più belli della costiera Amalfitana.

Il 26 e 27 settembre ci sono state due giornate dedicate al mare: mostre tematiche, filmati, musica e cucina.  Protagonista della tavola il pesce, preparato e interpretato attraverso le
ricette e le tradizioni delle trattorie di alcuni porti grandi e piccoli del nostro Paese.

A rappresentare l’Emilia Romagna è stato chiamato Stefano Bartolini e la sua Osteria del Gran Fitto del porto canale di Cesenatico. Con Bartolini l’Osteria della Corte (La Spezia),
Angiolina (Pisciotta – SA), Dentro le mura (Termoli), Bacco (Furore – SA). Ognuna di loro è ospitato da un cuoco e un locale di Marina di Cassano e per due giorni presentare piatti
tipici del suo territorio di provenienza.

 Dalla Romagna sono arrivati così una piadina con radicchio, cipolle rosse stufate e saraghina, risotto con le “poveracce” ovvero le vongole del litorale adriatico, crochette di
baccalà e, come ricorda Stefano Bartolini, un piatto di recupero: “Prepariamo seppiolini novelli fritti e ripassati nel pomodoro. È una ricetta di com’era una volta, la tavola.
Non si buttava via niente e il fritto veniva “recuperato” mettendolo a stufare nel pomodoro.

In questo modo, si conservava a lungo e aumentava di giorno in giorno il suo sapore”.

La manifestazione è stata organizzata dal Comune di Piano di Sorrento nell’ambito degli eventi legati al progetto “Memoire des Ports de Méditerranée” promosso dalla
città di Marsiglia, capitale europea della cultura, in collaborazione con la delegazione Slow Food della penisola sorrentina e della sua responsabile Rita Abbagnale.

 

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento