Peschereccio sequestrato dalle Autorità libiche il primo febbraio scorso

Il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro si mantiene in stretto contatto con la Farnesina per essere costantemente aggiornato sulle iniziative di assistenza
diplomatica agli otto membri di equipaggio del motopeschereccio di Mazara del Vallo sequestrato dalle Autorità libiche il primo febbraio scorso.

Il «Vito Manciaracina» era stato sequestrato a circa 45 chilometri dalle coste africane, in acque dichiarate dalla Libia quale zona esclusiva di pesca.

Il Ministro De Castro auspica una pronta e positiva soluzione della vicenda. Nel contempo conferma che si è aperto un positivo canale di comunicazione tra le amministrazioni della pesca
e dell’agricoltura di Italia e Libia, in collaborazione con i relativi ministeri degli Esteri. Il dialogo è finalizzato alla definizione di uno specifico accordo di cooperazione tecnica
nel settore pesca, nel pieno bilaterale rispetto della normativa comunitaria.

Leggi Anche
Scrivi un commento