Paolo Sarpi e grossisti cinesi: nota congiunta Regione Lombardia – Comune di Milano

Milano, 29 Ottobre 2007 – «Prosegue il lavoro di confronto tra Regione Lombardia, Comune di Milano, Consolato cinese e Prefettura di Milano per trovare a breve una soluzione
condivisa per ciò che riguarda le attività commerciali all’ingrosso di via Paolo Sarpi.

Rimane confermata in tempi brevi, infatti, l’istituzione di una Zona a Traffico Limitato in quell’area, come peraltro già deliberato dalla Giunta comunale lo scorso aprile». E’
quanto di legge in una Nota congiunta di Regione Lombardia e Comune di Milano.

«Regione Lombardia – prosegue la Nota – conferma la propria disponibilità di sempre a verificare l’ipotesi di utilizzo dell’area ex Alfa di Arese per ospitare le attività
dei grossisti cinesi che intendano spostarsi: questo, a patto che siano garantite le condizioni di chiarezza, trasparenza e sicurezza, essenziali per proseguire nelle trattative e poter
formalizzare una decisione al riguardo».

«E’ necessario – conclude la Nota – che i commercianti cinesi che decidono volontariamente di trasferirsi forniscano dati precisi e attendibili sulle proprie attività, cosa che
fino ad oggi non è ancora avvenuta. La raccolta di questi dati è condizione indispensabile per proseguire nel progetto, qualunque sia la scelta sulla delocalizzazione». (Ln)

Leggi Anche
Scrivi un commento