I vincitori del premio DocUP 'Una Toscana firmata Europa'

Firenze, 26 Ottobre 2007 – 8660 progetti finanziati, assegnati contributi per 907 milioni di euro capaci di attivare investimenti per 2 miliardi e 600 milioni, 1277 piccole e medie
imprese hanno introdotto innovazioni di processo e/o di prodotto.

Sono state attivate 45 reti per il trasferimento tecnologico e coinvolti in attività di ricerca 164 soggetti (Centri Servizi, Centri ricerca, Università, Enti locali). 762
progetti avviati per nuovi servizi telematici, banche dati e archivi che coinvolgono 630 mila utenti, 190 enti pubblici e 25.150 piccole e medie imprese. 78 impianti energetici da fonti
rinnovabili realizzati o ristrutturati. 3 porti e 2 interporti e 1 via navigabile (Navicelli) potenziata. 166 aree produttive riqualificate. 245 aree produttive messe in sicurezza. 80 mila
ettari recuperati dal dissesto idrogeologico. 54 musei restaurati e recuperati 43 teatri e strutture per lo spettacolo; riqualificati 1221 tra negozi, bar e ristoranti. 285 strutture ricettive
create e/o restaurate. 31 mila nuovi posti letto. 289 imprese con certificazione di qualità, 49 imprese con certificazione di responsabilità sociale, 137 imprese con
certificazione ambientale. Sono solo alcuni dei grandi numeri del Programma europeo DocUP Obiettivo 2 2000-2006 che oggi, con il premio DocUP “Una Toscana firmata Europa” assegnato all’interno
del Festival della Creatività, ha simbolicamente passato il testimone al nuovo programma POR-CReO 2007-2013.
In primo piano le opere infrastrutturali più significative che contribuiscono a rafforzare l’economia, a promuovere lo sviluppo e a migliorare la qualità della vita nei paesi e
nelle città portando l’Europa più vicina ai cittadini. Ad essere premiati i 10 migliori progetti tra gli oltre ottomila pensati, progettati e realizzati dal tessuto
produttivo-istituzionale toscano in questi anni. I soggetti pubblici beneficiari dei progetti sono stati invitati a candidarsi per il premio inviando informazioni e foto documentarie del
progetto realizzato. Della giuria hanno fatto parte rappresentanti delle Associazioni dei Comuni, delle Comunità Montane e delle Province toscane (ANCI, UNCEM e URPT), delle Associazioni
di categoria, dei sindacati e dell’ufficio dell’Autorità di gestione del DocUP.
A vincere è stato il Comune di Massa Marittima grazie alla realizzazione della Sala Congressi Palazzo dell’Abbondanza mentre al secondo posto a pari merito sono arrivati il Comune di
Gavorrano, per il recupero del Parco minerario naturalistico e del Teatro delle Rocce, e il Comune di San Quirico d’Orcia per il recupero del Parco dei Mulini a Bagno Vignoni. Ecco la
classifica completa dei vincitori del premio DocUP “Una Toscana firmata Europa”:
1) Comune di Massa Marittima – Infrastrutture e servizi per turismo e commercio – Sala Congressi Palazzo dell’Abbondanza
2) Comune di Gavorrano (ex-aequo) – Recupero patrimonio culturale – Opere di recupero Parco minerario naturalistico e Teatro delle Rocce
2) Comune di San Quirico d’Orcia (ex-aequo) – Recupero patrimonio culturale – Opere di recupero Parco dei Mulini a Bagno Vignoni
4) Interporto della Toscana Centrale S.p.A. – Trasporti – Opere di urbanizzazione e completamento della piattaforma intermodale
5) Polo di Navacchio S.p.A. – Aree industriali e artigiane – Laboratorio per la compatibilità elettromagnetica
6) Comune di Scandicci – Infrastrutture per i servizi sociali – Castello Acciaiolo, Centro polifunzionale della pelletteria italiana
7) A.A.T.O. n. 2 Basso Valdarno – Infrastrutture e servizi per la società dell’informazione – AutoSKA
8) Comune di Pomarance – Fonti rinnovabili di energia – Estensione della rete di teleriscaldamento
9) Consorzio Depuratore di Santa Croce sull’Arno S.p.A. – Depuratori, acquedotti industriali, difesa del suolo – Ciclo depurativo “TUTTO BIOLOGICO”
10) Quadrifoglio Servizi Ambientali Area Fiorentina S.p.A. – Impianti per i rifiuti e bonifica siti degradati – Potenziamento impianto selezione rifiuti e compostaggio di Case
Passerini
11) Comunità Montana Alta Val di Cecina – Parchi ed aree protette – Fruizione riserve naturali Alta Val di Cecina
MENZIONE SPECIALE) Comunità Montana Mugello – Infrastrutture per i servizi sociali – Progetto Villaggio La Brocchi

Premio Docup, le motivazioni dei vincitori

Trasporti
Interporto della Toscana Centrale
Opere di urbanizzazione e completamento della piattaforma intermodale
Per la realizzazione di un’importante infrastruttura per trasporto e logistica, motore di sviluppo dell’economia Toscana anche in termini di creazione di nuovi posti di lavoro.

Depuratori, acquedotti industriali, difesa del suolo
Consorzio Depuratore di Santa Croce sull’Arno
Ciclo depurativo TUTTO BIOLOGICO
Per aver introdotto una tecnologia che permette la riduzione dell’utilizzo di prodotti chimici nel ciclo della depurazione abbattendo i costi per le imprese e la comunità.

Impianti per i rifiuti e bonifica siti degradati
Quadrifoglio Servizi Ambientali Area Fiorentina
Potenziamento impianto selezione rifiuti e compostaggio di Case Passerini
Per consentire il minor utilizzo di discariche e la riduzione dell’impatto ambientale nell’area circostante
in termini di odori e polveri.

Aree industriali e artigianali
Polo di Navacchio
Laboratorio di prova per la compatibilità elettromagnetica
Per aver realizzato una struttura che è all’avanguardia in Italia per i test sull’inquinamento elettromagnetico

Fonti rinnovabili di energia
Comune di Pomarance
Estensione della rete di teleriscaldamento
Per il servizio reso alla comunità in termini di risparmio energetico e minor immissione di Co2 nell’atmosfera.

Parchi e aree protette
Comunità Montana Alta Val di Cecina
Fruizione riserve naturali Alta Val di Cecina
Per aver elevato il grado di attrattività dell’offerta turistica accrescendo le potenzialità di sviluppo economico dell’area.

Infrastrutture per i servizi sociali
Comune di Scandicci
Castello Acciaiolo. Centro polifunzionale della pelletteria italiana
Per la creazione di un centro che da una risposta qualificata, in termini di conoscenza e di formazione professionale, al settore della pelletteria italiana.

Infrastrutture e servizi per il turismo e il commercio
Comune di Massa Marittima
Sala congressi Palazzo dell’Abbondanza
Per aver recuperato e reso polifunzionale un antico palazzo che oggi è divenuto uno dei punti di maggior richiamo per i turisti e gli abitanti della città.

Infrastrutture e servizi per la diffusione della “società dell’informazione”
Autorità di Ambito Territoriale Ottimale n. 2 Basso Valdarno
AutoSKA
Per la realizzazione di un servizio di gestione informatica di pratiche che avvicina le PMI alla pubblica amministrazione.

Recupero del patrimonio culturale (2 premi ex-aequo)
Comune di Gavorrano
Opere di recupero Parco minerario naturalistico e Teatro delle Rocce
Per il raffinato recupero culturale dell’ex cava di San Rocco e l’originale e suggestiva destinazione di ambienti sotterranei che serbano memoria di antichi mestieri ad un utilizzo teatrale e
museale.
Comune di San Quirico d’Orcia
Opere di recupero del Parco dei Mulini a Bagno Vignoni
Per l’originale restauro conservativo che ha permesso la salvaguardia del Parco dei Mulini e la riscoperta di antichi mestieri.

Motivazione Menzione Speciale
Infrastrutture per i servizi sociali
Comunità Montana Mugello
Villaggio La Brocchi
Per la creazione di una struttura che da risposte innovative al fenomeno dell’immigrazione. Il Villaggio La Brocchi ha stipulato una convenzione con il Ministero dell’Interno.

Cristiano Lucchi

Leggi Anche
Scrivi un commento