Pane -rosetta con Mortadella Bologna-, Amore e Fantasia

Pane -rosetta con Mortadella Bologna-, Amore e Fantasia

CHE TU SIA SINGLE O IN COPPIA, L’IMPORTANTE E’ VOLERSI BENE. COCCOLATI CON UN PANINO CON LA MORTADELLA BOLOGNA IGP!

Fra le tante proposte per una cena romantica in occasione della festa degli innamorati, non poteva mancare “La Regina Rosa dei salumi italiani” cioè, la Mortadella Bologna IGP, ingrediente immancabile se si vuole preparare un panino veramente appetitoso e, magari, in occasione di San Valentino, gustarlo  insieme alla propria metà. Una grande proposta e, oltretutto, ad un costo accessibile a tutti. A questo ha pensato il Consorzio Mortadella Bologna per celebrare l’Amore.
“L’amore per se stessi, per il proprio partner; l’amore per la cucina e per questo straordinario prodotto della gastronomia italiana, fiore all’occhiello della nostra salumeria – dicono i dirigenti dell’ente preposto alla tutale di questo capolavoro della salumeria italiana -. Un amore forte, quotidiano, che si evolve nel tempo rimanendo sempre genuino e fedele”.
Rosetta con mortadellaIl panino con la Mortadella Bologna, semplice o gourmet che sia, è un must a cui non si può rinunciare. Insomma, ad ascoltare i produttori, è un modo per coccolarsi e volersi bene, che tu sia single o in coppia, l’importante è volersi bene. Attenzione, però, alla selezione degli ingredienti utilizzati e ai giusti abbinamenti, se si vuole che anche un panino diventi il protagonista di una cena, da soli o in compagnia, dove la parola d’ordine è sempre l’amore. L’amore per la qualità, garantita in questo caso dal Consorzio Mortadella Bologna. E, per fortuna, che c’è un organismo di controllo come il Consorzio perché la Mortadella è parte di noi, della nostra storia, delle nostre tradizioni, del nostro territorio.
Il Panino con la mortadella e, in questo caso, con l’aggiunta di pere e composta di fichi al vino rosso, non è una estemporaneità per sfruttare l’opportunità offerta dalla festa dell’amore. E’ frutto, invece, di progetto editoriale nuovo, voluto dal Consorzio Mortadella Bologna, per celebrare la “Sposa Perfetta” della gastronomia italiana.
Le notizie che filtrano dalla sede del Consorzio è che “AmoRosa – passione in cucina” è il fil rouge che vedrà la Mortadella Bologna IGP protagonista di nuove ed originali ricette interpretate con fantasia, praticità e quel fondamentale tocco di colore in grado di trasformare ogni piatto in un’opera unica. Un viaggio culinario attraverso alcune significative festività del calendario italiano che, partendo dal web, si snoda nella quotidianità delle cucine per sedersi a tavola con gli amanti della ristorazione “homemade”.
Mortadella-di-Bologna-IGPUn nuovo filone realizzato in collaborazione con l’Associazione “I Love Italian Food” e la sapiente esperienza dello chef Andrea Ruisi, chef event di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana. Il progetto prevede quindici diverse interpretazioni della Mortadella Bologna per altrettanti significativi appuntamenti (San Valentino, Carnevale, Pasqua, Natale, ecc.) che verranno presentati sia in forma digitale, con la ricetta pubblicata sul sito del Consorzio (www.mortadellabologna.com/ricette), sia in formato video, come mini lezioni per guidare l’utente alla realizzazione della ricetta stessa, che vedranno nel mondo dei social il veicolo principale di promozione e diffusione.

PANINO CON MORTADELLA BOLOGNA IGP, PERE E COMPOSTA DI FICHI AL VINO ROSSO

Ingredienti:
pane tipo rosetta romana, 200 g di mortadella Bologna in fette sottili, 2 pere, 1 limone, 150 g di fichi secchi, 100 g di zucchero, 50 g di miele, ½ litro di vino rosso, sale, q.b.
Procedimento per la preparazione:
Preparare la composta di fichi secchi: fare bollire il vino con i fichi secchi tagliati a pezzi, lo zucchero, il miele e un pizzico di sale, finché non si sfaldano. Scolare e tagliare al coltello fino ad avere una consistenza spalmabile. Tagliare le pere in fette sottili, spennellare con succo di limone.
Comporre il panino.

Maria M. Pizzillo
Newsfood.com

 

 

Vedi anche:

….A proposito, lo sapete che i vegetariani sono solo degli egoisti? Sapete perchè? Semplice, mangiano il cibo dei poveri animali. Noi carnivori, invece, rinunciamo e lasciamo loro tutta l’erba che vogliono.”….

www.newsfood.com/mortadella-please-zola-predosa-bologna-dal-2-al-4- ottobre-programma/
Chi non ha mai desiderato di “mordere” una bella rosetta con la Mortadella di Bologna? Solo i vegetariani, che non sanno che cosa si perdono. A proposito, lo  …
Leggi Anche
Scrivi un commento