Palombo, gallinella e tracina. A Fano prossimo il Festival internazionale del brodetto e delle zuppe di pesce

Palombo, gallinella e tracina. A Fano prossimo il Festival internazionale del brodetto e delle zuppe di pesce

della loro terra.

Questo l’anima del Festival internazionale del brodetto e delle zuppe di pesce di Fano. La manifestazione nasce dall’azione della Confesercenti di Pesaro e Urbino ed è arrivata alla 10
edizione.

Così, fino al 9 settembre, la cittadina nelle sarà invasa da un branco di pesci: 80 kg, preparati in due enormi pentoloni, pronti a sfornare 200 porzioni.

La pietanza finale sarà il brodo di pesce dei pescatori fanesi: coda di rospo, palombo, seppie, crostacei secondo la disponibilita’ del mercato, gallinelle o tracine. Il tutto condito
con pomodoro, aceto ed olio, cipolle. Lo stesso piatto sarà offerto dai sei ristoranti della “Spiaggia del Gusto”, pronti a servire centinaia di porzioni del brodetto.

La zuppa sarà accompagnata da etichette regionali, selezionate dal sommelier Otello Renzi.

Tra le iniziative collaterali, spiccano le esibizioni di Cooking-show.

La prima sarà ospitata al Palabrodetto e presentata da Danilo Tornifoglia, chef dell’Osteria Strabacco di Ancona. Chef Tornifoglia preparerà un menu selezionato, di fronte ad un
pubblico di amatori ed addetti ai lavori, tra cui Enzo Vizzari, direttore delle Guide dei ristoranti e dei vini dell’Espresso.

Il menu è composto da due piatti e due vini, tutti nati nella terra delle Marche. Ecco allora Stecco di millefoglie di pesce bianco e funghi porcini settembrini con al Trocken Olgaberg
2011/Verdicchio di Matelica Doc 2011, e Spinato di pesce in brodetto, assieme al Cerasuolo d’Abruzzo Terzini 2011/Castelli di Jesi Verdicchio riserva Docg classico 2009. Costo della
degustazione, 25 Euro.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Sito ufficiale

LEGGI il programma

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento