Nello sperma umano il segreto di lunga vita

Nello sperma umano il segreto di lunga vita

Forse, il famoso elisir dell’immortalità, in grado di combattere la vecchiaia, è contenuto nello sperma umano.

A sostenerlo, una ricerca dell’Università di Graz (in Austria), pubblicata da “Nature Cell Biology”.

Gli studiosi hanno scoperto come lo sperminide (composto contenuto nello sperma) rallenti i danni dell’invecchiamento, aumentando la longevità delle cellule del sangue e le protegga
contro l’usura.
I test di laboratori effettuati su cavie animali (mosche, vermi e zanzare) hanno evidenziato come lo sperminide diventasse sempre più scarso con il passare del tempo. Se gli scienziati
intervenivano, rifornendo artificialmente di sperminide, i radicali liberi diminuivano e l’aspettativa di vita delle creature aumentava del 30%.

Positivi i commenti: il dottor Tobias Eisenberg ha già ribattezzato la sostanza come il Graal della ricerca antinvecchiamento, mentre alcuni giornalisti britannici si sono spinti ad
ipotizzare la creazione di una pillola capace di aumentare la durata media della vita umana di 25 anni.

Gli studiosi di Graz sono però molto più cauti: essi ritengono infatti come la sperimentazione deve proseguire ancora prima di iniziare la fase successiva e più importante,
cioè i test su esseri umani.

E per arrivare a tale livello serviranno ancora molti anni di studi di laboratorio.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Commento ( 1 )
  1. Paride
    25 Settembre 2015 at 4:42 pm

    La “scoperta” fu fatta e sperimentata con successo da George Lakhosky gia nel 1938 ca.

Scrivi un commento