“Molta confusione e critiche strumentali”: Federsalus risponde ad Altroconsumo

“Molta confusione e critiche strumentali”: Federsalus risponde ad Altroconsumo

Recentemente, una ricerca di Altroconsumo (LEGGI ARTICOLO) ha preso
in esame gli integratori alimentari, specialmente quelli a base di mirtillo. L’indagine ha concluso come tali integratori uniscano un’efficacia più che dubbia a pratiche non trasparenti
(come dichiarare più antiossidanti o frutta di quelli realmente contenuti.

Ora, all’associazione dei consumatori risponde FederSalus, la Federazione Nazionale dei produttori prodotti salutistici. Federsalus non usa mezzi termini, ritenendo l’inchiesta di Altroconsumo
un contenitore di “Errori e falsità”: di più, questa viene bollata come “Una trattazione orientata a dimostrare l’insufficienza delle evidenze scientifiche a supporto
dell’efficacia degli integratori alimentari, nonché la loro sostanziale inutilità”.

Al contrario, la Federazione sostiene come gli integratori, sia al mirtillo che non, abbiano effetti positivi.

I supplementi al mirtillo stimolano la vista: se non incontestato, tale fatto è sostenuto da numerosi studiosi, “Come dimostra la bibliografia di cui dispone FederSalus: 60 studi sugli
effetti del ‘Vaccinium mytillus’, pubblicati tra il 2001 e il 2008”.

Riguardo poi il discorso generale di Altroconsumo, “Secondo cui gli integratori alimentari sono inutili in quanto non hanno alcun comprovato effetto nutrizionale e/o fisiologico”, FederSalus
cita il parere dell’EFSA, l’agenzia UE per la sicurezza alimentare. I team EFSA hanno infatti condotto verifiche sugli integratori, ” Dando parere positivo proprio sulla scorta di evidenze
scientifiche”.

Più in generale, Federsalus ritiene sia presente una “Persistente confusione di ruoli e finalità tra farmaci e integratori alimentari”, che confonde il consumatore, provocando
aspettative impossibili da realizzare.

Al fine di fare chiarezza, la Federsalus è in contatto con gli istituti di ricerca e le apposite istituzioni, italiane ed europee: obiettivo fare chiarezza su limiti e possibilità
degli integratori alimentari, definiti “Categoria intermedia tra farmaci ed alimenti”. Così facendo, si forniscono “A consumatori, medici e farmacisti tutte le garanzie e le indicazioni
per un utilizzo razionale e, di conseguenza, funzionale degli integratori nell’ambito di un sano stile di vita”

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

https://www.federsalus.it/

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento