Marrazzo: «per la sanità è il tempo delle due d: decoro e dignità»

Roma – «Puntiamo sulle due D: decoro e dignità», così il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo ha parlato oggi a margine della presentazione
dell’11° Rapporto PiT Salute, che si è tenuta nella Sede della giunta regionale: «Nei prossimi due anni partirà battaglia per decoro e dignità, un patto sulle
liste d’attesa, per favorire un sistema efficiente e trasparente ai cittadini.

Proprio per questo – ha annunciato Marrazzo – propongo un patto sulle agende, come simbolo di civiltà e trasparenza: sulle liste d’attesa non si fanno sconti a nessuno e se dovremo
pestare i piedi a qualcuno lo faremo. Bisogna avere parametri omogenei sui criteri di accoglienza nelle strutture sanitarie, a cominciare da una segnaletica unica da adottare in tutti gli
ospedali». Il Presidente Marrazzo ha poi spiegato che per «affrontare il problema delle liste d’attesa, sfrutteremo anche la rete Internet, in modo tale che nessuno possa coltivare
il proprio orticello. Nonostante ci sia un sistema regionale di prenotazione, infatti, ci sarebbero alcune strutture – ha concluso Marrazzo – che gestiscono le proprie agende in maniera
parallela, non offrendo alternative alla richiesta di prenotazione».

Alla presentazione dell’11° Rapporto PiT Salute erano presenti anche l’assessore regionale alla Sanità Augusto Battaglia, il Presidente della Commissione Igiene e Sanità del
Senato Ignazio Marino, il segretario generale di Cittadinanzattiva, che ha realizzato il Rapporto PiT Salute, Teresa Petrangolini.

Leggi Anche
Scrivi un commento