Cavallera (FI): «sui carichi lavoro in sanità, la Giunta deve intervenire»

Torino – Dopo il S Anna anche le Molinette multate dagli ispettori del lavoro, per violazione delle norme sugli straordinari: «E’ la conferma che il problema è di
sistema, che la sanità gestita in questo modo non può reggere il livello dei servizi attuali, né aspirare all’eccellenza».

Così Ugo Cavallera, consigliere regionale di Forza Italia, commenta la notizia che il direttore dell’Aso S.Giovanni Battista di Torino si è visto elevare una sanzione di 110mila
euro per i carichi di lavoro eccessivi rispetto ai livelli contrattuali.

«Credo che sia arrivato il momento – dice Cavallera – di affrontare la situazione in modo chiaro. Le Molinette costituiscono un simbolo dell’eccellenza sanitaria piemontese. Se vogliamo
continuare a mantenere questo livello dei servizi, in grado di attrarre pazienti anche da fuori Regione, si devono prendere delle decisioni conseguenti, assicurando un adeguato livello di
risorse finanziarie e professionali. In pochi mesi è il secondo caso di sanzioni elevate contro l’eccessivo uso degli straordinari. Se avvenisse in un’azienda privata, cosa
diremmo?».
L’esponente azzurro si attende che la Giunta regionale fornisca una informativa, in sede di Commissione Sanità, sul problema dei carichi di lavoro nelle aziende sanitarie.

«Ha ragione il direttore generale delle Molinette a chiamare in causa la Regione su vicende come questa – aggiunge Cavallera – ma ora dalla Giunta ci attendiamo innanzitutto di chiarire i
termini del problema, e quindi di spiegarci come intende provvedere affinché le professionalità sanitarie presenti nelle aziende possano essere valorizzate».

Leggi Anche
Scrivi un commento