L’agopuntura combatte l’insonnia

L’agopuntura combatte l’insonnia

Contro i problemi di sonno, un trattamento di agopuntura può essere utile.

Ciò emerge da uno studio della Beijing University di Medicina Cinese (Pechino) pubblicato da “The Journal of Alternative and Complementary Medicine”.

I ricercatori hanno analizzato 46 studi, randomizzati e controllati, basati sull’osservazione di 3.811 pazienti. In particolare, la revisione ha coinvolto i dati da studi di “PubMed”, “The
Cochrane Library” (2008 Issue 3), “China Network Knowledge Infrastructure” (CNKI), “Chinese Scientific Journal Database” (VIP) e il “Wan Fang Database”. Alla fine, i risultati sono stati
filtrati con un software specializzato.

Si è così scoperto come l’agopuntura avesse effetti benefici rispetto ai concorrenti: placebo, la “falsa” agopuntura (sham) e digitopressione.
Più in dettaglio, l’agopuntura è stata meglio dei farmaci nel prolungare la durata del sonno totale, aumentata di 3 ore; tuttavia, la durata media non ha rilevato nessun
cambiamento. Inoltre, un mix agopuntura-farmaci si è dimostrato meglio dei farmaci da soli nell’allungare il sonno totale. In maniera simile, l’agopuntura più erbe era
significativamente migliore delle erbe da sole sull’aumento dei tassi di sonno. Infine, l’ agopuntura più erbe era significativamente migliore delle erbe da sole sull’aumento dei tassi
di sonno.

In più, in nessun caso l’agopuntura ha provocato gravi effetti collaterali.

La squadra di ricerca della Beijing University ritiene così che l’agopuntura sembra essere efficace nel trattamento dell’insonnia. Tuttavia, gli scienziati hanno già in cantiere
studi di approfondimenti sul tema.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento