L’acido ialuronico sostiene la memoria

L’acido ialuronico sostiene la memoria

E’ noto come mezzo della chirurgia plastica, ma è anche amico del cervello. L’acido ialuronico può infatti avere un ruolo positivo nella regolazione dell’ippocampo, la regione
della memoria.

La notizia arriva da una ricerca de l’University College of London, l’Università’ di Amburgo, la University of Washington, la Rutgers University e l’Istituto Italiano di Tecnologia
(sezione Dipartimento di Neuroscienze e Neurotecnologie dell’Istituto Italiano), diretta dal prof. Alexander Dityatev e pubblicata su “Neuron”.

Gli studiosi sostenerlo che l’acido ialuronico sia fondamentale per il mantenimento della memoria e della plasticità sinaptica, la capacità del cervello di reagire correttamente
agli stimoli esterni. L’acido è allora inserito nelle matrice cellulare, che riveste le cellule neurali, dando loro supporto e garantendo il loro corretto funzionamento.

A controprova, spiegano i ricercatori, esperimenti in cui l’acido ialuronico è stato rimosso hanno avuto come risultato finale gravi deficit di memoria e di plasticità sinaptica.

  Quindi il professor Dityatev: “Questo studio rappresenta un passo avanti importante nello studio di patologie gravi, croniche e altamente invalidanti. Si sta rivelando molto utile
partire dalla comprensione dei complessi meccanismi molecolari ad esse sottesi”.
Allora, conclude il professore, le scoperte fatte possono rendere più chiaro il meccanismo di disturbi di malattie come Alzheimer, all’epilessia e alla sclerosi multipla.

Fonte: Gaga Kochlamazashvili, Christian Henneberger, Olena Bukalo, Elena Dvoretskova, Oleg Senkov, Patricia M.-J. Lievens, Ruth Westenbroek, Andreas K. Engel, William A. Catterall,
Dmitri A. Rusakov et al., “The Extracellular Matrix Molecule Hyaluronic Acid Regulates Hippocampal Synaptic Plasticity by Modulating Postsynaptic L-Type Ca2+ Channels”, Neuron 67(1)
pp. 116 – 128, 10.1016/j.neuron.2010.05.030

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento