Una testa grande difende dall’Alzheimer

Una testa grande difende dall’Alzheimer

Grandi soluzioni per grandi problemi, e questo vale anche per le malattie. Le persone che hanno una testa di grandi dimensioni risultano meno vulnerabili all’Alzheimer ed altre forme di
demenza.

E’ la conclusione di una ricerca dell’Università di Monaco (Germania), diretta dal dottor Robert Perneczky e pubblicato da “Neurology”.

Il team guidato da Perneczky ha preso in esame 270 pazienti, provenienti da Germania, Grecia, Canada ed USA. Gli studiosi hanno esaminato il loro cervello tramite analisi cliniche e test.

Essi hanno allora constatato come una testa più grande fungesse sia da difesa che da supporto, nel caso la malattia fosse già evidente.
Alla base di tale vantaggio, ragioni genetiche ma anche “strutturali”. Infatti, spiegano gli scienziati, un cranio più grande porta a riserve celebrali maggiori: per ogni centimetro in
più del diametro della testa, le prestazioni nei test miglioravano del 6% (a parità di perdita di materia celebrale).

Fonte: Perneczky et al, “Head circumference, atrophy, and cognition: Implications for brain reserve in
Alzheimer”
, Neurology.2010; 75: 137-142

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento