Intitolazione della Scuola Materna di Peugia di via Pian della Genna a Giacomo Santucci

Perugia, 10 Novembre 2007 – “Indimenticabile figura di grande educatore e amministratore della cosa pubblica”, così il sindaco Locchi ha ricordato Giacomo Santucci, nel corso
della cerimonia di intitolazione della scuola di Via Pian della Genna al maestro.

Questa mattina, alla presenza dell’assessore Andrea Cernicchi (Politiche Culturali) del consigliere comunale Enzo Santucci (figlio di Giacomo) e di altri familiari, del presidente della III
Circoscrizione Stefano Boccioli, del dirigente scolastico del II Circolo didattico, Nicola Pagano, degli alunni della scuola che hanno intonato alcune canzoni, delle loro maestre e di altre
autorità e cittadini, è stata scoperta la targa dedicata al maestro: “A Giacomo Santucci, educatore e cittadino di Perugia – 4 ottobre 2007”.

A un anno dalla scomparsa, l’Amministrazione comunale continua a promuovere iniziative in ricordo di Santucci. Un mese fa, gli è stato dedicato uno spazio sul sito internet del Comune di
Perugia, oggi l’intitolazione della scuola materna di Via Pian della Genna e a breve, una sala della Rocca Paolina.

“Iniziative – ha aggiunto il sindaco – che testimoniano l’affetto dei perugini per il maestro, ma anche il senso di stima e riconoscenza verso un personaggio che ha scritto una parte della
storia di Perugia. Giacomo ha messo a disposizione della città il suo bagaglio di competenze e di profonda dedizione verso la cosa pubblica”.

Enzo Santucci, nel ringraziare le istituzioni e le autorità scolastiche, ha detto che “l’istituzione della scuola pubblica è sempre un segno di civiltà e progresso” e ha
aggiunto che la targa dedicata al padre contiene due parole a lui care: “educatore, che per lui rappresentava la sua missione e cittadino, uno status che si raggiunge attraverso l’educazione”.

Giacomo Santucci è stato dirigente scolastico del 2° Circolo Didattico, si è attivato con sensibilità e competenza per dotare la scuola d’infanzia statale di “Pian
della Genna” di mezzi e strutture che ne facessero una scuola di qualità.
Il maestro ha partecipato attivamente alla amministrazione della città assolvendo negli anni ’70 il compito di assessore alle Politiche Scolastiche e Culturali.

La scuola attualmente è organizzata in tre sezioni e accoglie circa 80 bambini.
Nel corso della cerimonia è stata visitata una mostra fotografica allestita dal personale docente per raccontare la “figura” di Giacomo Santucci sia come educatore, sia come nonno.

Leggi Anche
Scrivi un commento