Anniversario del terremoto nel Molise

Campobasso – E’ sempre con grande commozione che ricordiamo la data del 31 ottobre 2002, una giornata che ha segnato profondamente il nostro territorio scuotendo la coscienza di tutti e
ingenerando una gara di solidarietà senza precedenti in tutto il mondo. Ancora oggi vanno ringraziati quanti, e sono tanti, si sono prodigati, ai vari livelli, per portare aiuto e calore
umano alle comunità di San Giuliano di Puglia e dei paesi limitrofi.

Danni materiali ma anche morali con ferite ancora visibili che solo il tempo potrà definitivamente lenire lasciando, nel frattempo, sempre aperta la finestra della speranza e della forza
interiore per superare ogni difficoltà.
Il pensiero in questa triste ricorrenza va alle vittime e ai loro familiari ai quali la Regione, sul piano istituzionale e morale, non ha mai fatto mancare il dovuto sostegno.

Nell’esprimere solidarietà ci auguriamo anche che le vicende in corso possano restituire a tutti la consapevolezza che Istituzioni democratiche del nostro Paese poggiano la loro
credibilità sull’idea che ognuno si senta garantito nei propri diritti e nella ricerca della verità.
Il terremoto del 2002 ci ha insegnato che anche nei momenti più difficili si può e si deve reagire con uno scatto di orgoglio per superare il disorientamento, i disagi,
l’afflizione e per ripartire con nuova linfa e nuove motivazioni. Ci ha insegnato anche che bisogna creare le condizioni perché eventi del genere non abbiano più a produrre lutti
e distruzioni. In questa ottica abbiamo predisposto un programma articolato per mettere in sicurezza non solo le scuole di ogni ordine e grado ma anche gli edifici pubblici e i luoghi di
culto.
Siamo consapevoli che per centrare tutti gli obiettivi fissati occorre un’opera titanica che siamo comunque disposti ad affrontare.
Ci battiamo, ad ogni modo, per tradurre in fatti concreti gli impegni assunti affinché l’agenda delle nostre priorità ponga al primo posto la sicurezza a cominciare da quella dei
nostri figli che frequentano le aule didattiche della regione.

Attualmente sono in fase di esecuzione ed in parte già realizzate opere di miglioramento e di adeguamento sismico in circa 100 strutture scolastiche per un importo complessivo di 49
milioni di euro di cui 33,4 milioni già erogati. Sono inoltre in corso di ultimazione, su tutti gli edifici scolastici della Regione, le indagini di valutazione della
vulnerabilità sismica e la redazione della certificazione delle idoneità sismiche e statiche.
Oggi a S. Giuliano di Puglia è lutto cittadino, un lutto al quale ci sentiamo vivamente di partecipare e che tocca da vicino tutta la comunità molisana.

Sen. Michele Iorio
Presidente Regione Molise

Leggi Anche
Scrivi un commento