Influenza A. Perché il panico è più dannoso del virus

Influenza A. Perché il panico è più dannoso del virus

Per quanto l’influenza A sia sgradevole, niente panico. Misure di profilassi estrema,come la chiusura dalle scuole e l’assenza generale dal lavoro sono infatti più dannose per l’economia
che il virus H1N1 stesso. Lo sostiene uno studio della London School of Hygiene and Tropical Medicine, pubblicato dal “British Medical Journal”.

Gli scienziati hanno elaborato diversi possibili scenari, utilizzando programmi computerizzati ad hoc. Essi hanno così concluse che se l’influenza A dovesse causare molte morti, la
malattia in sé indebolirebbe il PIL britannico meno del 4,5%. Al contrario, Se per paura i lavoratori restassero a casa per paura del contagio e le scuole chiudessero, il danno sarebbe
probabilmente molto maggiore. Di qui il suggerimento di non chiudere le scuole se non in situazioni eccezionali.

Inoltre, gli economisti sono favorevoli alla vaccinazione: se anche la malattia avesse un iter piuttosto blando, infatti, il vantaggio economico della vaccinazione supererebbe i costi.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento