Influenza A: ok al vaccino in gravidanza e per i bambini

Influenza A: ok al vaccino in gravidanza e per i bambini

Il Consiglio Superiore della Sanità ha deciso.
Dopo aver riflettuto, il CSS ha dato parere positivo alla proposte avanzate dal governo in tema di vaccinazione anti influenza A. In particolare, gli esperti hanno concesso via libera al
vaccino per donne in gravidanza, per i bambini dai 6 ai 17 anni e alle covaccinazioni, con il vaccino dell’influenza stagionale.

Intanto, il Viceministro della Salute Ferruccio Fazio interviene sul virus H1N1. 

Intervistato da Radio2, il politico ha affermato: “Appena possibile vaccineremo la popolazione, perché’ quando arriverà’ il picco noi vogliamo essere pronti. La vaccinazione
contro l’influenza AH1N1 partirà’ in un periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 novembre. Potremmo ricevere prima del 15 novembre i vaccini che provvederemo a trasferire subito alle
regioni in forma quarantenata: non potranno cioè’ essere somministrati prima dell’arrivo dell’autorizzazione dell’EMEA, l’agenzia del farmaco europea”.

Ferruccio Fazio ha affrontato anche (per l’ennesima volta) la questione scuole, discutendo del potenziale rinvio ipotizzato in estate: “Nessuno ha cambiato idea, l’attenzione e’ d’obbligo, ma
quando avvengono certi problemi che sono sconosciuti come la pandemia, bisogna valutare tutti gli scenari. Rispetto alle previsioni di tutti i paesi, anche grazie alle misure di contenimento
che sono state molto efficaci, il progredire dell’influenza e’ stato molto più’ lento. Per cui questo problema non si e’ posto più’, ma naturalmente dobbiamo comunque aspettarci
l’arrivo dell’epidemia. Diciamo che siamo un po’ più’ ottimisti sulla gravita’ dell’epidemia perche’ abbiamo visto come si e’ sviluppata in Nuova zelanda, in Australia in parte anche in
Cile, paesi che hanno un clima simile a quello che avremo noi nei prossimi mesi”.

In conclusione, il viceministro ha anche toccato l’argomento vaccinazione: “E’ efficace per l’influenza A e quel ceppo. Dal 1 ottobre inizierà’ la vaccinazione per la stagionale per gli
over 65 e tutte le categorie che non saranno vaccinate per la pandemica. Il Consiglio Superiore della Sanità’ ha in valutazione per le categorie che dovranno avere la doppia vaccinazione
la metodologia e la tempistica con cui attuarla”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento